Bratislava devastata dagli hooligans: battaglia in centro tra polacchi e bulgari

Il centro storico di Bratislava è stato devastato ieri sera da scontri tra hooligans polacchi e bulgari che erano in città in occasione del primo incontro di qualificazione della Champions League tra gli slovacchi dello Slovan Bratislava e i montenegrini dell’FC Sutjeska Niksic, soprattutto allo scopo di creare scompiglio. La battaglia tra tifosi è avvenuta mercoledì sera dopo le 21:00 in pieno centro, e oltre un centinaio di agenti di polizia sono dovuti intervenire per fermare la mega rissa.

Hromadná bitka v centre mesta

HROMADNÁ BITKA V CENTRE BRATISLAVYBitka futbalových fanúšikov zo zahraničia. Zasahovalo množstvo policajtov. Pripravujeme viac informácií. Video poslal Peter.

Uverejnil používateľ Polícia Slovenskej republiky Streda 10. júla 2019

La polizia ha informato di essere stata preparata a eventuali possibili scontri tra i sostenitori dell’SK Slovan Bratislava e diversi club polacchi, e anche di essere informata che hooligan polacchi e dell’Ajax Amsterdam potevano essere in città per la partita della serata, che si è giocata presso il nuovo stadio nazionale Tehelné pole (risultato 1-1, gol del pareggio all’ultimo minuto di Sutjeska Nikšič). Misure di sicurezza erano state messe in campo nei più ampi dintorni dello stadio e nel centro della città. Gli scontri sono avvenuti su via Ventúrska tra i tifosi di Krakov Cracovia e Levski Sofia, che sono venuti a sostenere le loro squadre che giocano oggi contro Dunajská Streda e Ružomberok. Erano presenti anche teppisti olandesi dell’Ajax Amsterdam. Sedie e tavoli sono stati lanciati da una parte all’altra e l’intera strada è stata devastata.

Uverejnil používateľ Polícia Slovenskej republiky Streda 10. júla 2019

Secondo il sindaco di Bratislava, Matúš Vallo, la polizia avrebbe dovuto essere responsabile della prevenzione di tale situazione. Il presidente del corpo di polizia Milan Lučanský ha dichiarato che gli agenti hanno affrontato la situazione in modo rapido e professionale. Sono state arrestate 107 persone, di cui 51 bulgari, 41 polacchi e 15 olandesi, e oggi la polizia ha sporto accuse di vandalismo contro 56 persone. Complessivamente, diciassette persone sono rimaste contuse e otto sono state ricoverate in ospedale.

(Red)

 

Foto FB/policiaslovensko

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.