Ministro: la giustizia slovacca afflitta da lunghe procedure e pochi soldi e personale

Il settore giudiziario slovacco è afflitto soprattutto dai ritardi nei lunghi procedimenti, ma anche dalla carenza di personale e dal sottofinanziamento dei tribunali. Questa l’opinione espressa, e condivisa, dal ministro della Giustizia Gábor Gál (Most-Hid) e dai rappresentanti della Commissione europea per l’efficienza della giustizia (CEPEJ) che hanno effettuato in questi giorni una visita in Slovacchia. I problemi che tormentano la giustizia in Slovacchia non sono tuttavia dissimili a quelli registrati in tanti altri paesi europei, e in particolar modo in quelli dell’Europa centrale e orientale, ha detto il presidente del CEPEJ, Georg Stawa, parlando a una conferenza organizzata presso il ministero.

Le due parti hanno valutato l’adempimento delle raccomandazioni risultanti dalla relazione sullo stato giudiziario preparata dal CEPEJ, e i progressi fatti nella riforma del sistema giudiziario slovacco. Dal novembre 2018 sono state organizzate diverse missioni CEPEJ in Slovacchia, allo scopo di fornire un resoconto dettagliato degli strumenti che i tribunali pilota stanno gradualmente mettendo in pratica sui tempi dei procedimenti, le autovalutazioni dell’efficienza delle corti e la soddisfazione degli utenti di tribunali e avvocati. Valutazioni che aiutarenno il ministero a introdurre molti di questi strumenti in tutti i tribunali.

La segretaria di Stato del ministero della Giustizia, Edita Pfundtner, che si è detta lieta che gli esperti CEPEJ abbiano registrato i progressi compiuti nell’ultimo periodo, ha dichiarato che lo scopo della conferenza era porre l’accento sulle riforme volte a migliorare l’efficienza del sistema giudiziario slovacco e la qualità dei tribunali. Ha aggiunto che dovremmo aspettarci che il sistema giudiziario sia in grado di evitare ritardi senza sacrificare la qualità.

(La Redazione)

Immagine: B.Slovacchia

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.