Lingua slovacca, come leggere lettere e digrammi accentati

Alcuni chiarimenti sugli accenti nella lingua slovacca, andando a vedere la pronuncia di lettere e digrammi che utilizzano i caratteri latini ma con segni diacritici slavi, spesso sconociute agli italiani. L’alfabeto slovacco è la lingua più “semplice” nell’Europa centrale, soprattutto se confrontata con le lingue cugine ceco e polacco. Qui ci si limita ad elencare le lettere che non sono presenti nell’alfabeto italiano con annesse le pronunce corrette.

La lingua slovacca (slovenčina, slovenský jazyk) è una lingua slava occidentale parlata in Slovacchia, in Repubblica Ceca e in Serbia nella provincia della Voivodina. È lingua ufficiale della Slovacchia e della provincia autonoma della Voivodina, in Serbia, dove esiste una antica e nutrita comunità di emigrati slovacchi. Lo slovacco usa la scrittura latina con piccole modifiche che includono i quattro segni diacritici ( ˇ ´ ¨ ˆ ) posti sopra certe lettere.

Partiamo dalle vocali accentate:

ä = questa lettera mantiene la stessa pronuncia che ha nella lingua tedesca, ovvero è una ‘e’ aperta, come quella di Erica.

á é í ó ú ý = nella lingua scritta slovacca gli accenti sono davvero moltissimi, tant’è che ci sono davvero pochissime parole dove non sia presente una di queste vocali accentate. Tuttavia, a differenza dell’alfabeto italiano, queste sono delle vere e proprie lettere a sé stanti, diverse dalle vocali a,e,i,o,u e y. Pertanto, quando incontrate una di queste vocali accentate, la loro pronuncia è allungata rispetto a quella delle vocali normali. Nel corso della conversazione, specialmente quando si parla velocemente, la differenza tra vocali accentate e non rimane un po’ sottotraccia, mentre si nota di più quando a fine parola (es., nella parola dobrý, dove l’accento sulla ý allunga di mezzo secondo la parola e le dà una cadenza particolare). La differenza tra la i e la y accentate è semplicemente che la pronuncia della ý è leggermente più cupa di quella della í, ma per spiegarvi l’intera regola grammaticale su quando va usata una piuttosto che un’altra mi servirebbe tutta la sera e andremmo fuori tema; se siete interessati ci sono dei siti in italiano che comunque spiegano questa differenza in modo preciso.

ô = questa lettera si legge semplicemente come la ‘uo’ di uovo.

Passiamo quindi alle consonanti:

c = questa lettera equivale alla doppia ‘z’, ad esempio della parola tazza.

č = questa è la nostra semplice ‘ci’ morbida, quella di cielo.

ď ľ ť = queste van tutte nella stessa categoria in quanto l’apostrofo sta a indicare che queste consonanti diventano morbide. In italiano non esiste la corrispondente a queste consonanti, vi basti sapere che per rendere la pronuncia si deve semplicemente pronunciare una specie di ‘i’ breve subito dopo la lettera.

dz = questo digramma è semplicemente un’unione delle lettere ‘d’ e ‘z’…in questo modo si ottiene la pronuncia di una ‘z’ debole.

 = qui invece si ha un’unione della ‘d’ e la ‘ž’, quindi una ‘gi’ morbida molto simile a quella della parola inglese jam (marmellata). Nel nostro alfabeto non esiste, e anche io faccio un po’ fatica a pronunciarla.

ch = la pronuncia è quella di una ‘h’ aspirata.

ĺ = qui abbiamo una ‘l’ con accento acuto, e, come i segni delle vocali che abbiamo visto in precedenza, anche qui ha la funzione di allungare il suono della lettera.

ŕ = anche qui ritroviamo l’accento, che questa volta ha la funzione di far diventare più duro il suono della ‘r’ (oltre che ad allungarlo), che equivale a quella della nostra parola carrello.

š = questa è la semplice ‘sc’ della parola scii.

ň = questa lettera equivale alla nostra ‘gn’ di gnomo.

w = ho deciso di inserire anche la ‘w’ per dire semplicemente che non ha alcuna differenza con la lettera ‘v’, sebbene io abbia notato che (almeno a est) la ‘v’ a volte diventa quasi muta e si trasforma in una specie di ‘u’ (ad esempio, una mia amica si chiama Ivka, che però si pronuncia ‘Iuka’)

ž = questa è l’equivalente della ‘j’ francese di bonjour.

(Samantha Pessognelli, East Euriope World)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.