Via libera dal governo slovacco al partenariato strategico UE-Giappone

Lo scorso mercoledì, in quella che è stata l’ultima seduta del consiglio dei ministri prima della pausa estiva, il governo ha raccomandato al Parlamento e alla presidente Zuzana Čaputová di approvare l’Accordo di partenariato strategico tra UE e Giappone, un documento che servirà da base giuridica per migliorare la cooperazione bilaterale e multilaterale. Il ministero degli Esteri slovacco ha dichiarato che l’accordo riguarda la cooperazione in settori quali il cambiamento climatico, la ricerca e l’innovazione, le questioni marittime, l’istruzione, la cultura, la migrazione e la lotta al terrorismo, la criminalità organizzata e la criminalità informatica. Inoltre, promuove la democrazia, lo stato di diritto, i diritti umani e le libertà fondamentali.

Il trattato sarà ancora discusso dal Consiglio nazionale della Repubblica Slovacca (il Parlamento unicamerale slovacco) e dovrà essere firmato dalla presidente per essere ratificato. Secondo il ministero degli Esteri «L’accordo è in linea con gli interessi di politica estera, gli obblighi legali internazionali e con l’ordinamento giuridico slovacco».

L’accordo, che copre il 28% del PIL mondiale e il 37% del commercio mondiale, elimina le tariffe UE per circa il 99% dei prodotti giapponesi e il Giappone rimuove i dazi doganali per il 94% delle importazioni dell’UE, compresi i prodotti agricoli. Le due parti liberalizzeranno anche le norme in materia di investimenti, servizi e appalti pubblici.

(Red)

Foto kantei.go.jp cc by
Firma Accordo UE-Giappone, luglio 2018

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.