Domani festa nazionale dei Santi Cirillo e Metodio, chiusi i negozi e il nostro giornale

Domani 5 luglio, giornata dei santi Cirillo e Metodio, in Slovacchia è festa nazionale e oltre alle aziende chiuderanno anche i negozi come dall’aggiornamento della legge sulle aperture commerciali. La legge, emendata nella primavera 2017, prevede la chiusura degli esercizi pubblici per quindici giornate ad eccezione delle attività presso le stazioni di rifornimento, i negozi all’interno di ospedali, porti, aeroporti, stazioni dei treni e degli autobus, i negozi di souvenir e le farmacie, oltre a caffè e ristoranti. Buongiorno Slovacchia, che segue il calendario festivo slovacco, domani non uscirà.

Cirillo e Metodio padri della chiesa slovacca
Il 5 luglio la Chiesa slovacca festeggia l’arrivo sul territorio slovacco (allora Grande Moravia) dei missionari bizantini Cirillo (nome secolare Costantino) e Metodio ) nell’anno 863. Cirillo e Metodio, fratelli e copatroni d’Europa dopo la nomina nel 1980 da parte di papa Giovanni Paolo II, nacquero a Salonicco, città della Grecia settentrionale, al tempo parte dell’Impero romano d’Oriente. Vennero inviati in missione nella Grande Moravia nell’863 da Fozio, patriarca di Costantinopoli, allo scopo di evangelizzare la regione su richiesta del monarca Rastislav I. Partendo dal Vangelo di Giovanni, Costantino (che prese in seguito il nome monastico di Cirillo) iniziò a tradurre il Nuovo Testamento facendo uso di un nuovo alfabeto, inventato da lui, detto glagolitico o anche “antico slavo ecclesiastico”. Nella sua città Tessalonica vivevano molti slavi, e Costantino aveva probabilmente appreso i rudimenti della loro lingua, fino ad allora soltanto orale, adattadovi i segni grafici della lingua greca e inventando nuovi segni quando necessario. Con il suo prologo al Vangelo (Proglas – vedi immagine sotto), scritto nel nuovo idioma, Costantino divenne il primo autore nella letteratura slava. La lingua da lui inventata fu riconosciuta per un breve periodo come quarta lingua ufficiale della Chiesa cattolica romana (dopo latino, ebraico e greco) a seguito dell’autorizzazione concessa da Papa Adriano nell’anno 869. Mentre il fratello si concentrava sulla lingua, Metodio si dedicò maggiormente all’azione pastorale, e come vescovo creò le fondamenta di una chiesa locale,

La festa dei Santi Cirillo e Metodio fu decretata ufficialmente nel 1863, fissandola in Slovacchia al 5 luglio, mentre in Russia ed altri paesi slavi viene celebrata il 24 maggio. Nel 1993 il governo slovacco adottò una mozione per far cadere in questa stessa giornata del 5 luglio anche la giornata degli slovacchi che vivono all’estero.

Messa solenne e pellegrinaggio a Nitra
A Nitra, città dove si ritrovano le radici della loro evangelizzazione in terra slovacca, domani si terrà (a partire dalle 10) il principale appuntamento della festa dei santi Cirillo e Metodio, con una messa solenne all’aperto su piazza Svätopluk, ai piedi del castello, celebrata dall’Ordinario militare Mons. František Rábek insieme a diversi vescovi e sacerdoti, che chiuderà l’annuale pellegrinaggio nazionale frequentato da molte migliaia di persone, una tradizione iniziata nel 1990 dal cardinale Jan Chryzostom Korec cui partecipano anche i più alti rappresentanti dello Stato.

(La Redazione)

Statua di Cirillo e Metodio a Nitra
Foto Ladislav Luppa cc by sa

Sotto: messa a Nitra
Foto FB/biskupstvonitra

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.