Ok del governo alla trasformazione dell’Alto Nitra, previsti miliardi di investimenti

Dopo il consiglio dei ministri di ieri, che ha approvato un Piano d’azione per la trasformazione della regione dell’Alto Nitra, il vice premier per Investimenti e Informatizzazione Richard Raši (Smer-SD) ha detto ai media che con quel documento strategico l’intenzione principale del governo è dare l’opportunità alle persone che lavorano nelle miniere della società Hornonitrianske bane Prievidza, il più grande operatore del settore minerario in Slovacchia con circa 4mila lavoratori, di trovare lavoro anche dopo che l’estrazione del carbone sarà cessata. Alcune settimane fa il governo ha trasferito 10 milioni di euro dal Programma operativo per una Amministrazione pubblica efficace al Programma operativo Risorse umane per finanziare corsi di riqualificazione per almeno 1.700 minatori. Il piano d’azione approvato è basato su quattro pilastri (mobilità regionale e connettività, economia, imprenditorialità e innovazione, ambiente sostenibile, qualità della vita e infrastrutture sociali) e su diversi singoli progetti, ha affermato Raši: «Il finanziamento [del piano] arriverà da fonti diverse, inclusi i fondi UE disponibili nel periodo di programmazione 2014-2020 e nel prossimo periodo di programmazione» 2021-2027.

Il piano è stato preceduto da una serie di negoziati e riunioni di esperti, di cui 3 riunioni con la Commissione europea e innumerevoli riunioni di gruppi di lavoro settoriali e incontri di lavoro informali, sia a livello di governi locali che dell’ufficio del vice primo ministro. L’approccio seguito in tutti gli incontri è stato dettato da un principio dal basso verso l’alto, con cinque assemblee pubbliche nelle principali località della regione (Handlova, Nováky, Bojnice, Prievidza e Partizánske) per la presentazione del piano d’azione ai cittadini.

I quattro pilastri della transizione dall’industria del carbone in Horná Nitra a una economia più pulita dovrà fare affidamento su buone connessioni di trasporto, sostegno alle innovazioni nel settore industriale e turistico, su una economia a basse emissioni di Co2, e sulla mitigazione degli impatti sulla vita dei lavoratori del settore estrattivo del carbone. La trasformazione della regione conterà in modo particolare sullo sviluppo dell’industria dell’energia, della chimica, della gomma e degli armamenti, nonché su agricoltura e turismo, dice il documento governativo. Nell’ambito energetico, si specifica che il produttore di energia elettrica Slovenské elektrárne (SE) dovrebbe terminare la combustione di lignite nella centrale elettrica di Nováky (ENO) nel 2023, passando al trattamento di rifiuti secondari, una soluzione che dovrebbe essere valutata da uno studio indipendente.

Nel Piano d’azione sono inclusi al momento oltre 200 progetti per un valore indicativo di investimento di oltre 3,1 miliardi di euro (somma in cui si ricomprende la costruzione di strade a quattro corsie ad alto scorrimento di traffico). Si stima che questi investimenti creeranno 10.000 posti di lavoro.

Secondo il ministro delle Finanze Ladislav Kamenický (Smer-SD), la trasformazione della regione dell’Alto Nitra non influirà in modo gravoso sul bilancio dello Stato slovacco, a parte «alcuni costi iniziali associati ai minatori disoccupati, ma quest’anno stiamo parlando di 60.000 euro e l’anno prossimo di circa 1,6 milioni». Cifre che non saranno importanti, perché il tasso di disoccupazione nell’Alto Nitra è relativamente basso e molte imprese dell’area sono pronte ad assumere personale, ha detto Kamenicky.

Non ci sono pericoli che la cessazione dell’estrazione dei minerali fossili trasformerà l’Alto Nitra in una regione meno sviluppata, ha detto il ministro dell’Economia Peter Žiga (Smer-SD), «dopotutto, la disoccupazione in quest’area è del 5 o 6%». Noi crediamo che questa regione, anche senza attività minerarie continuerà ad operare e prosperare».

(Red)

Foto: Welp.sk cc by sa
Una strada di Nováky
Stephen McKay/Geograph cc by sa

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.