Aumenta in Slovacchia il numero di donne nel top management

La rappresentanza del sesso femminile nelle posizioni top aziendali sta aumentando in Slovacchia. L’ultimo segnale di una maggiore visibilità della donna nella vita pubblica slovacca è l’elezione nel mese di marzo di Zuzana Čaputová a presidente della Repubblica, prima donna nella più alta posizione costituzionale del paese. Ma anche nel mondo degli affari, scrive nel suo blog Silvia Hallová, partner della società di consulenza Grant Thornton Slovakia, qualcosa sta cambiando, e abbastanza velocemente. Il numero di aziende che hanno almeno una donna nel top management è cresciuto del 20% negli ultimi 5 anni, con un aumento del 12% soltanto nell’ultimo anno.

Anche secondo i dati di Eurostat, la Slovacchia in questo campo ha migliorato di molto la sua posizione nell’UE, ed nel 2018 era tra i paesi con una percentuale maggiore di donne in posizioni senior (24,1%), quasi quanto l’Austria (26,1%) e più di Polonia (21%), Ungheria (14,8%) e Repubblica ceca (13,8%). Nel mondo, sono donne solo il 29% delle figure senior nelle aziende, con minori opportunità di sviluppare competenze e carriera.

Rimane tuttavia ancora consistente il divario tra i sessi nella retribuzione. In Slovacchia la disuguaglianza di genere è quasi di un quinto, comunque molto meglio del 25,8% registrato nel 2006. Secondo Hallová, i team di lavoro misti portano migliori risultati aziendali, e più innovativi. E la diversa visione femminile può aiutare le aziende a capire meglio il mondo che le circonda e ad ottenere risultati migliori. Al contrario dei maschi, dice Hallová, la donna è più concentrata a un approccio reale ai problemi, evitando il confronto conflittuale.

(Red)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.