Dalla Slovacchia nel 2018 oltre 117 milioni di euro di aiuti allo sviluppo

Nel 2018 la Slovacchia ha donato oltre 117,5 milioni di euro alla cooperazione allo sviluppo, una somma pari allo 0,13% del suo PIL, come risulta da una relazione presentata dal ministero degli Affari esteri ed Europei ed ora all’esame interdipartimentale. Il 75% degli aiuti ufficiali allo sviluppo sono stati spesi nella cooperazione multilaterale, in particolare attraverso contributi a organizzazioni internazionali come l’UNICEF o l’ONU. Il paese ha poi speso 28,26 milioni di euro direttamente nei paesi destinatari per progetti di cooperazione bilaterale allo sviluppo. La maggior parte dei fondi dello sviluppo bilaterale ufficiale e dell’aiuto umanitario sono andati in Asia, seguiti da Europa e Africa.

Tra i paesi europei, la somma più alta è andata alla Serbia (900.000 euro), mentre la somma maggiore fornita ad un paese asiatico è andata alla Turchia (2,32 milioni), e il Kenya è tra i paesi africani quello che ha ricevuto di più (1,17 milioni di euro), a finanziare i sistemi di istruzione e assistenza sanitaria del paese, e un sostegno per l’imprenditoria. Il ministero degli Esteri ha sottolineato un aumento dei contributi finanziari per affrontare le migrazioni, che è stato attuato, ad esempio, tramite fondi fiduciari dell’UE.

L’OCSE ha recentemente invitato la Slovacchia a sviluppare un piano vincolante per aumentare i suoi aiuti allo sviluppo all’estero. L’obiettivo è di rispettare l’impegno di aumentare entro il 2030 la spesa annua per la cooperazione allo sviluppo allo 0,33% del suo Prodotto interno lordo.

(Red)

Foto Slovakia MFA CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.