Bratislava: approvata la nuova politica di parcheggio, 39 euro all’anno per la prima auto

Adottare una nuova politica di parcheggio sembra una cosa semplice, ma per Bratislava è invece piuttosto complicata, ha detto il sindaco Matúš Vallo dopo che il consiglio comunale della capitale ha approvato ieri all’unanimità il nuovo regolamento per il parcheggio sul territorio comunale. Il sindaco ha ammesso che c’è «molto lavoro da fare per preparare le zone [di parcheggio] insieme alle amministrazioni dei distretti cittadini», allo scopo di «essere ben preparati» per introdurre il nuovo sistema alla fine del 2020 o all’inizio del 2021. Avrà così inizio «una nuova era per Bratislava», che finalmente si occuperà in modo serio del proprio spazio pubblico e aiuterà i propri abitanti a vivere meglio, dopo molti anni di tentativi infruttuosi di regolamentare il parcheggio. Vallo non nasconde tuttavia di aspettarsi una serie di problemi dagli amministratori dei quartieri, che dovranno dire la loro sulla zonizzazione della città, ed è cosciente che per fare rispettare la direttiva sarà necessario un maggiore impiego della polizia municipale.

In base alla nuova direttiva, i residenti che non hanno un proprio garage o posto auto dovranno pagare  una tariffa annua di 39 euro per la prima automobile in famiglia, che permetterà loro il parcheggio illimitato nell’area di residenza. La “carta di parcheggio” include 100 ore di parcheggio gratuito per i loro visitatori, famigliari e amici, e due ore di parcheggio gratuito giornaliero per il proprio mezzo al di fuori della zona di residenza con 10 euro di aggiunta all’anno. Il permesso per una seconda auto in famiglia costerà 150 euro, e dalla terza auto in poi il costo sale a 500 euro; la tariffa può essere suddivisa in rate di tre o sei mesi. L’addebito sarà di 10 euro all’anno anche per i residenti delle zone a parcheggio libero per quando hanno bisogno di parcheggiare nelle zone a pagamento, tranne che nel centro città.

Invariati i posti riservati ai veicoli che trasportano persone con gravi disabilità, che continuano a non pagare alcuna tariffa, mentre chi parcheggerà con un tale veicolo nelle zone a pagamento potrà godere di uno sconto del 90% sulla tariffa oraria. Le auto elettriche avranno uno sconto del 50%, ad eccezione dei veicoli elettrici ibridi. Le auto registrate in un sistema di car sharing urbano potranno parcheggiare gratuitamente. L’acquisto di una carta per il parcheggio come residente è disponibile anche per gli stranieri che dispongono di permesso di soggiorno valido o della prova della loro residenza in città.

Nelle zone a pagamento, la tariffa oraria di parcheggio per i non residenti rimane la stessa, ovvero da 0,50 a 2,00 euro a seconda della zona tariffaria.

Le zone a pagamento verranno introdotte gradualmente nel quartiere del centro storico (Staré Mesto) e poi a Petržalka, Nové Mesto, Ružinov e negli altri quartieri. Ma non ci saranno cambiamenti per le aree in cui già oggi la domanda di parcheggi è al di sotto del 90% dei posti auto disponibili. Nel frattempo saranno rafforzati i trasporti pubblici urbani e ampliata la capacità dei parcheggi scambiatori. La cosa più complicata, ha detto il sindaco, sarà informare debitamente gli abitanti che saranno sanzionati se non rispettano il nuovo regolamento.

(Red)

Foto Wizzard cc by sa
Auto parcheggiate in zona Jungmannova, Petržalka

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.