Raddoppia a 210 euro e si amplia la platea della gratifica pensionistica di Natale

Il Parlamento ha approvato la scorsa settimana una proposta per raddoppiare la gratifica natalizia per i pensionati, un provvedimento che è tra le misure sociali di punta del partito socialdemocratico Smer-SD ma che è stato votato anche da deputati dell’opposizione. Il leader del partito Robert Fico ha affermato che «abbiamo mantenuto la nostra promessa», e ha annunciato che il bonus dovrebbe gradualmente trasformarsi in una 13esima della pensione, un piano che dovrebbe essere presentato a breve. La gratifica per Natale 2019 sarà di oltre 200 euro, e sarà pagata a 128.000 pensionati, una platea più ampia rispetto ai poco più di 50mila dello scorso anno.

Il ministro del Lavoro Jan Richter (Smer-SD) ha dichiarato, in merito al finanziamento di una 13a pensione, che bisognerà attendere la redazione del bilancio statale di previsione per il prossimo triennio.  L’importo massimo dell’indennità natalizia, che è stata introdotta nel 2006, sale dunque quest’anno a una misura massima di 210,20 euro, per una spesa stimata di circa 154 milioni di euro, e funziona come contributo di solidarietà. Vale a dire che minore è la pensione, maggiore sarà il bonus di Natale.

(Red)

Foto the3cats CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.