La Slovacchia deve fare di più contro la corruzione ad alto livello, dice la CE

Nella sua valutazione annuale del semestre europeo pubblicata alcuni giorni fa, la Commissione europea (CE) sottolinea che la corruzione in Slovacchia è ancora un problema e che ad oggi è stata vista solo una scarsa determinazione nel perseguire casi di corruzione ad alto livello. Seconfo la Commissione, il paese deve adottare misure che aumentino gli sforzi per individuare e perseguire la corruzione, in particolare quando si tratta di casi su vasta scala. Uno dei problemi, secondo la CE, la lotta alla corruzione è ostacolata, tra le altre cose, anche da una troppo debole protezione degli informatori, e dalla farraginosità procedurali a livello di polizia e di pubblici ministeri.

Alle note di Bruxelles ha risposto il governo con le sue argomentazioni, ricordando tra l’altro che su alcune delle carenze individuate si stanno prendendo provvedimenti. I fattori di debolezza per polizia e pubblici ministeri sono parte di una bozza di programma anticorruzione nazionale che si trova attualmente all’esame interdipartimentale, mentre le questioni che riguardano la protezione degli informatori (whistlebowler) sono trattate da una legge approvata nel gennaio di quest’anno, e uno specifico ufficio nato allo scopo avrà il compito di rafforzare le salvaguardie per chi segnala illeciti.

(Red)

Illustraz mohamed_hassan CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.