La nuova presidente Zuzana Čaputová inizia il suo mandato

Sabato 15 giugno Zuzana Čaputová ha assunto la carica di presidente della Repubblica Slovacca dopo aver giurato davanti ai 150 membri del Consiglio nazionale. La cerimonia si è svolta a Bratislava presso la sede della Filarmonica Slovacca ed è stata trasmessa in diretta televisiva. Aavvocata ed ecologista, Čaputová, pochi giorni prima di compiere 46 anni, diventa quindi la prima donna ad accedere al più alto incarico pubblico del paese.

«Non sono venuta per governare, sono venuta per servire i cittadini», ha detto il nuovo capo dello Stato nel suo discorso inaugurale. «Servirò il benessere della nazione slovacca, delle minoranze nazionali e dei gruppi etnici che vivono nella Repubblica Slovacca».

Prezidentka SR Zuzana Čaputová – Zloženie sľubu a inauguračný prejav

Uverejnil používateľ Gangstri v parlamente Nedeľa 16. júna 2019

Un discorso incentrato su senso di responsabilità, rispetto della Costituzione, cooperazione costruttiva e lealtà ai valori fondamentali, ritorno alla fiducia dei cittadini nelle istituzioni gravemente danneggiate dalla corruzione, attacchi alla stampa e connivenza con il crimine organizzato delle alte sfere del potere.

La nuova presidente della Slovacchia ha ancora una volta invitato tutti a essere uguali davanti alla legge e a rafforzare gli organi di giustizia contro l’ingerenza dei potenti. «Offro la mia esperienza, sensibilità e un sano interesse attivista. Offro la mia intelligenza, il cuore e le mani», ha aggiunto Čaputová, che appoggia una nuova direzione in Slovacchia.

Il capo dello Stato ha sottolineato i progressi compiuti dal Paese nel suo lungo cammino verso lo sviluppo sostenibile – economico, scientifico e tecnologico – e, soprattutto, il benessere sociale. «È gratificante vedere il costante aumento del salario medio», ha detto, ma sarà ancora più gratificante ridurre il livello di povertà e garantire una vita dignitosa a tutte le persone, indipendentemente dal loro livello di reddito o origine etnica.

Inoltre, il presidente ha sottolineato la sua posizione europeista in contrasto con la visione politica nazionalista, populista ed euroscettica che domina il Gruppo Visegrad. «L’Europa, con noi come parte di essa, deve essere leader spirituale per combattere le minacce globali», ha detto la presidente, e l’UE è una «comunità che unisce prosperità economica e solidarietà sociale».

La lotta contro il cambiamento climatico è stata un altro punto focale del discorso di Zuzana Čaputová e costituisce il fermo impegno del suo mandato presidenziale. Il riscaldamento globale è una delle più grandi «minacce che affrontiamo», ha detto l’avvocato ecologista, ricordando la previsione della Banca Mondiale: 143 milioni di persone possono essere costrette a lasciare le loro case a causa dei cambiamenti climatici da qui al 2050.

EXKLUZÍV | ZUZANA ČAPUTOVÁ

🇸🇰Zuzana Čaputová🇸🇰 sa už v sobotu oficiálne stane prvou prezidentkou SR.Skúsenosti s vrcholovou politikou nemá. Považuje to skôr za výhodu než hendikep. 💁‍♀️"Prináša to možnosť nadhľadu. Nie som zaťažená osobnými spormi a kauzami s ľudmi, ktorí v politike sú," povedala nedávno v Exkluzíve na 🎥Tablet.TV.➡️Celá relácia: https://www.youtube.com/watch?v=RLTk16G9Z-8

Uverejnil používateľ Tablet.TV Streda 12. júna 2019

Costruire un paese migliore richiede l’impegno di tutti. «Mi piacerebbe molto che fosse la nostra strada comune», ha concluso, estendendo, come già visto durante la sua campagna per le presidenziali, i ringraziamenti nella lingua nazionale e in quelle delle minoranze etniche: «Ďakujem. Köszönöm. Paľikerav. Ďakuju šumňi. Děkuji.».

L’intero discorso di inaugurazione può essere letto QUI.

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.