La Russia non cambia posizione sull’occupazione della Cecoslovacchia

La Russia non ha intenzione di cambiare la sua posizione sull’occupazione del 1968 della ex Cecoslovacchia. Lo ha detto il primo ministro slovacco Peter Pellegrini dopo la sua visita in Russia, come gli è stato assicurato dal premier russo Dmitry Medvedev. L’idea di riconoscere come veterani di guerra tutti i soldati sovietici dell’Armata Rossa che hanno preso parte agli oltre vent’anni di occupazione della Cecoslovacchia è solo un’iniziativa di un deputato dell’opposizione della Duma, ma non c’entra nulla con la posizione ufficiale della Russia, ha assicurato Medvedev.

Anche il ministro degli Esteri Miroslav Lajčák ha riferito sulla questione che la scorsa settimana aveva fatto irritare il governo slovacco. In un incontro faccia a faccia avuto da Lajčák a San Pietroburgo, il ministro degli Esteri della Federazione Russa Sergey Lavrov ha assicurato il ministro slovacco che si è trattato solo di un’iniziativa individuale di un parlamentare, che non ha nessun appoggio ai piani alti. Secondo Lavrov, la posizione ufficiale della Russia è sempre la stessa indicata nell’accordo firmato nel 1993 tra Slovacchia e Russia sulle relazioni amichevoli e la cooperazione reciproca. Lavrov ha garantito che la Russia non ha intenzione di cambiare il suo approccio.

Durante una tavola rotonda organizzata nella Duma di Stato russa il 30 maggio dalla fazione comunista è stata redatta una risoluzione che esorta la stessa Duma a preparare un disegno di legge per conferire lo status di veterano ai soldati delle forze armate sovietiche che occuparono l’ex Cecoslovacchia nell’agosto 1968.

La proposta è stata presentata dal deputato del partito comunista Yuriy Sinelschikov, il quale ha dichiarato che i soldati coinvolti nell’occupazione hanno agito in conformità con la legge e sono stati  «combattenti diligenti che hanno servito veramente la loro patria e gli interessi dei paesi del Patto di Varsavia».

(Red)

Foto ALDOR46 cc by sa
Carri armati sovietici a Praga

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.