Patate più care del 60%, causa siccità e importazioni

Si è registrato nelle ultime settimane un aumento record del prezzo delle patate, che ad aprile in Slovacchia costavano in media 0,95 euro al chilogrammo, vale a dire 35 centesimi in più rispetto allo scorso anno, per un aumento di oltre il 50%. Si tratta di un valore medio tra i più alti degli ultimi 20 anni.

A spingere i prezzi delle patate è stata soprattutto la siccità, e il contemporaneo crollo di circa un sesto della produzione di patate in Europa, soprattutto in Europa occidentale. Le importazioni dei tuberi dall’Europa, dove costano di più, ha portato i prezzi alle stelle.

La Slovacchia non sarebbe l’unico paese a sperimentare il problema, ma un aumento del prezzo delle patate nei negozi è comune a tutti i paesi V4 – Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia e Slovacchia. Quando la produzione nazionale entrerà nella catena commerciale, il che è previsto nel giro di giorni, la situazione si dovrebbe stabilizzare. Si stima un calo dei prezzi di circa il 10% nel giro di una settimana, e di nuovo nella successiva. La produzione di patate della Slovacchia è calata di 4 volte negli ultimi venti anni, e oggi il prodotto nazionale accontenta il 50% del fabbisogno di patate del paese. Il problema è anche che mancano depositi per lo stoccaggio delle patate, come di tutta la frutta e la verdura, tanto da spingere alcuni a stoccare i loro prodotti in magazzini austriaci.

(Red)

Foto Anthony Albright cc by sa

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.