Ministro: il pacchetto di misure sociali e fiscali vale mezzo miliardo di euro

Le nuove misure sociali e fiscali proposte dalla coalizione di governo, che sono previste arrivare in discussione in Parlamento questo mese, costeranno circa mezzo miliardo di euro. Così ha detto il ministro delle Finanze Ladislav Kamenický martedì, uscendo dalla riunione del governo, avvertendo che solo a settembre sarà possibile avere un quadro completo della situazione, con l’arrivo delle nuove previsioni macroeconomiche per l’anno prossimo e la preparazione della bozza di bilancio per il 2020. Rimane in ogni caso obiettivo primario del governo e del ministro tenere sotto stretto controllo le finanze pubbliche. Kamenický crede che sarà possibile mantenere un bilancio in pareggio nonostante le centinaia di milioni necessarie per implementare le nuove misure di politica socio-fiscale.

Il pacchetto comprende diverse misure avanzate da membri della coalizione di maggioranza. I socialdemocratici Sme-SD chiedono tra le altre cose di aumentare significativamente gli importi dell’assegno parentale, che non sarà solo per le mamme ma anche per i papà, accrescere la portata dell’esenzione dalle imposte di diversi elementi di reddito o spingere su crediti e superdetrazioni per il campo scientifico e della ricerca. Il Partito naizonale slovacco (SNS) propone una riduzione dell’imposta al 15% sul reddito per le piccole imprese, un taglio dell’IVA su determinati alimenti e l’abolizione del canone radiotelevisivo per gli anziani. Dal canto suo Most-Híd, terzo partner di coalizione, vuole nuovamente ridurre i contributi di previdenza sociale e aumentare la base imponibile esentasse.

(Red)

Foto gov.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.