Gli slovacchi sono i consumatori più spendaccioni dell’Unione europea

Gli slovacchi sono, all’interno dei paesi membri dell’Unione Europea, i consumatori più inclini a spendere soldi. Il 73% prevede di spendere di più quest’anno, confermando una tendenza già registrata lo scorso anno, dato che rimane il più alto nell’UE, favorito dal miglioramento significativo del potere d’acquisto dei consumatori, che in Slovacchia è cresciuto del 6%, secondo aumento più alto dopo la Norvegia (11%). La maggioranza della popolazione in Slovacchia (il 55%) ha in programma di impiegare i propri soldi principalmente in viaggi, attività ricreative e alloggi di migliore qualità. Quasi tre quarti di loro dichiarano di voler consumare più denaro in elettrodomestici, mobili e ristrutturazione della casa.

I dati provengono dal rapporto “Consumption Europe 2019” pubblicato dall’Osservatorio Cetelem, una unità di ricerca di mercato del gruppo BNP Paribas, e si basa su un sondaggio condotto dalla società di ricerche di mercato Harris Interactive in 17 paesi dell’UE nel periodo 27 novembre 2018 – 10 dicembre 2018 che ha coinvolto 13.800 individui in 17 paesi europeo. Il rapporto analizza le diverse tendenze e sensibilità nel campo del consumo utilizzando la metodologia delle interviste CAWI (Computer Assisted Web Interviewing), ovvero i questionari digitali distribuiti attraverso i media online.

L’indagine Cetelem si è inoltre concentrata sul consumo locale come mezzo per difendere l’economia e l’occupazione, nonché l’ambiente in alcuni casi. I risultati del sondaggio mostrano che 49 europei su 100 sostengono l’acquisto di prodotti locali come modo per sostenere l’economia e il 43% è convinto che l’acquisto del prodotto locale sia utile per difendere l’occupazione. Va notato che il consumo locale, secondo il parere del 42% degli europei, è anche un modo per prendersi cura dell’ambiente. È sorprendente che i paesi occidentali condividano questa opinione più che in Europa orientale, dove il rapido sviluppo economico degli ultimi anni non è stato spesso accompagnato dal rispetto per l’ecosistema che ci circonda. Inoltre, il 94% degli europei intervistati ritiene che la produzione del proprio paese sia una garanzia, e il 93% è convito che lo siano i prodotti della propria regione. L’origine europea riceve il 75% delle opinioni positive rispetto al 61% di quelle sui prodotti degli Stati Uniti. Corea del Sud e Cina ricevono la minor fiducia, con solo il 39% e il 26% di opinioni positive.

La Slovacchia offre la definizione più ampia di ciò che costituisce un prodotto “locale”, poiché un terzo degli slovacchi considera tutto ciò che viene fabbricato in Europa come “prodotto locale”. Per il 59% degli slovacchi lo sviluppo del consumo locale è importante, ma non è considerato una priorità. Tuttavia, il 90% sceglie prodotti locali nel settore alimentare. In questo contesto, “l’acquisto del prodotto locale è considerato un atto di patriottismo ed è motivo di orgoglio”, secondo le conclusioni dell’Osservatorio Cetelem. Va detto che nel comportamento degli acquisti, il cibo ha una forte impronta locale in tutti i paesi europei, ad eccezione del Belgio, che registra un risultato relativamente basso (75%).

In Slovacchia il settore automobilistico, della tecnologia e dell’alta tecnologia occupano gli ultimi posti, con solo il 29 e il 24% rispettivamente di consumatori che preferiscono acquistare prodotti locali.

In generale, gli europei sono molto pragmatici quando si tratta di acquistare e in questo campo i criteri di prezzo e qualità sono i riferimenti principali. Tuttavia, sono disposti a pagare un po’ di più per i prodotti locali di qualità, purché le autorità pubbliche accompagnino il loro sviluppo. Infine, in quasi tutti i prodotti e servizi inclusi nel sondaggio, gli europei mostrano intenzioni di acquisto superiori rispetto all’anno precedente.

(Fonte Buenos días Eslovaquia)

Foto pixabay CC0
MaxPixel CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.