Governo, ok ad ampio emendamento alla legge sull’imposta sul reddito

Il 29 maggio il governo ha approvato un progetto di modifica della legge sull’imposta sul reddito, proposto dal ministero delle Finanze. La legge include misure per ridurre l’onere amministrativo per i contribuenti e sostenere le piccole e medie imprese, nonché misure per eliminare gli ostacoli allo sviluppo sostenibile dell’industria automobilistica in Slovacchia, compresa la rete di approvvigionamento. Inoltre, è prevista l’introduzione di una misura speciale per aumentare la deduzione delle spese di R & S delle imprese dal 100% al 150% quest’anno e fino al 200% nel 2020. Un’altra misura consentirà di ammortizzare completamente i costi delle auto elettriche in due anni. Misure in buona parte incluse nelle promesse fatte dal primo ministro Pellegirni alle industrie del settore in un incontro avvenuto in febbraio presso il palazzo del governo.

Per quanto riguarda le PMI, il ministero delle Finanze introduce una categoria di microimprese in cui possono essere ricompresi fino al 50% di tutti i contribuenti (persone fisiche e giuridiche). Per questo gruppo di microimprese vengono proposti vantaggi fiscali speciali, ad esempio una maggiore flessibilità nella deduzione della perdita fiscale fino a 5 anni e nel deprezzamento di beni materiali, esclusi gli immobili.

Un altro obiettivo del disegno di legge è ridurre l’onere amministrativo per i contribuenti. La soglia per il pagamento degli anticipi fiscali aumenta da 2.500 a 5.000 euro. Introduce inoltre la registrazione automatica dei contribuenti da parte dell’Amministrazione fiscale e la possibilità di utilizzare la forma elettronica nella relazione reciproca tra datore di lavoro e dipendente nella raccolta e consegna dei documenti.

«Sono lieto che una delle prime leggi che ho presentato al governo come ministro delle Finanze sia un provvedimento che include una serie di misure positive e lungamente attese», ha detto il ministro delle Finanze Ladislav Kamenický, nominato appena poche settimane fa. «Si tratta principalmente di misure per sostenere aree che sono molto importanti dal punto di vista della competitività economica e dello sviluppo sostenibile», ha aggiunto.

La maggior parte delle modifiche entrerà in vigore il 1° gennaio 2020, ma alcune solo nel 2021.

(Fonte Buenos días Eslovaquia)

Foto Pxhere CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.