Nave di turisti affonda nel Danubio a Budapest, 7 morti e 21 dispersi

Un temporale, il vento forte, il fiume che si ingrossa. Due navi che si scontrano sul Danubio, nel cuore della vicina Budapest. Un urto devastante, nel buio della scorsa notte. E un bilancio pesantissimo, purtroppo ancora provvisorio: sette morti, una ventina di persone ancora disperse. L’incidente si è verificato a due passi dal palazzo del Parlamento, nel pieno centro della capitale ungherese. Lì, secondo le prime ricostruzioni, era ormeggiata la nave da turismo Hableany (Sirenetta). A bordo 34 persone: 32 passeggeri, tutti sudcoreani, più due membri dell’equipaggio.

Mancavano pochi minuti alla mezzanotte, le condizioni meteo erano proibitive, con abbondante pioggia e raffiche di vento. In pochi istanti, la tragedia. Per cause ancora da accertare, un’altra imbaracazione avrebbe speronato la Hableany, che si sarebbe rovesciata, per poi affondare. Immediatamente sono scattati i soccorsi, resi molto complicati dal maltempo. Diluvio ininterrotto e forti correnti in acqua. Sette persone sono state salvate e trasportate in ospedale, dove sarebbero ricoverate in condizioni stabili, secondo le informazioni diffuse da fonti sanitarie ungheresi. Una di loro, hanno fatto sapere i soccorritori, è stata trovata a quasi tre chilometri dal luogo dell’incidente.

Per altri sette, invece, non c’è stato nulla da fare. I loro corpi sono stati recuperati privi di vita. E il bilancio, seppur già drammatico, potrebbe ancora aggravarsi, poiché altre ventuno persone risultano ancora disperse. Nella capitale ungherese è corsa contro il tempo, la macchina dei soccorsi prosegue nel suo difficile compito. Al lavoro, senza sosta, anche militari e sommozzatori. Con la speranza di salvare ancora altre persone dalle acque di quel fiume che continua a scorrere veloce. Il presidente sudcoreano, Moon Jae-in, ha chiesto di mettere in campo tutte le risorse disponibili e ha ordinato il lancio di una task-force. Messaggi di cordoglio dal presidente ungherese, Janos Ader, e dal premier Viktor Orban.

(Francesco Pizzigallo)

Foto Costel Slincu cc by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.