Arriva con due giorni di ritardo in Slovacchia il ‘Tax freedom day’ 2019

Il ‘Giorno della libertà fiscale’ in Slovacchia è caduto quest’anno il 27 maggio, con due giorni di posticipo rispetto all’anno scorso. È la giornata in cui i cittadini slovacchi hanno cessato di lavorare per lo Stato, in quanto teoricamente hanno assolto tutti gli obblighi fiscali dell’anno in corso, e cominciano a guadagnare per se stessi e le proprie famiglie. Nel 2018 questo momento era arrivato il 25 maggio, nel 2017 il 6 giugno, nel 2016 il 2 giugno.

Secondo la FA Hayek Foundation il tasso di distribuzione stimato nell’economia slovacca rappresenta nel 2019 il 39,91% del Prodotto interno lordo (PIL), e l’aumento è dovuto principalmente a una crescita più rapida della spesa pubblica rispetto alla crescita del PIL. Il governo aveva previsto per quest’anno una crescita del PIL del 4,5%, ma le stime più recenti hanno ridotto la crescita. L’OCSE pochi giorni fa ha valutato nel suo rapporto primaverile che il PIL slovacco crescerà del 3,5% nel 2019, la stessa stima fatta a fine marzo dalla Banca centrale della Slovacchia (NBS).

(Red)

Illustr.: Chris Tolworthy cc by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.