Procura regionale di Bratislava, presentato appello per l’uccisione del filippino

Un procuratore regionale di Bratislava ha depositato lunedì un ricorso contro la sentenza di omicidio preterintenzionale a carico di Juraj Hossu per la brutale aggressione del cittadino filippino Henry Acorda, morto in ospedale in seguito alle gravi lesioni. L’appello è stato presentato su ordine dell’ufficio del Procuratore generale, che ritiene troppo lieve la pena di sei anni assegnata a Hossu. Questi, accusato dell’omicidio e incastrato dai video registrati dalle telecamere di sorveglianza sulla strada Obchodna nel centro di Bratislava, è stato giudicato colpevole da un senato della corte regionale di Bratislava, che ha però riconosciuto all’imputato una serie di attenuanti, e il fatto di essere sotto l’effetto di sostanze al momento del fatto, dunque in uno stato di “ridotta sanità mentale”.

Secondo alcuni, dopo tre anni l’imputato potrebbe ottenere i domiciliari e uscire di galera. Il fatto aveva provocato l’indignazione di numerose personalità della cultura e della politica, e sconvolto la comunità di stranieri che lavora e risiede nella capitale slovacca.

(Red)

Foto FB/Mafo Mafovic

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.