HIV, in Slovacchia pochi casi ma sono in aumento. Record nel 2018

Nonostante nel complesso il numero di casi di persone contagiate dall’HIV sia relativamente basso in Slovacchia, ogni anno tale numero è in aumento. Nel 2018 sono stati diagnosticati complessivamente 102 nuovi casi, il numero più alto da quando l’infezione ha iniziato a essere monitorata nel paese. I dati forniti dall’Autorità di Pubblica Sanità (ÚVZ) in occasione della giornata mondiale della memoria delle vittime dell’AIDS, che ricorre la terza domenica di maggio, mostrano che la Slovacchia è uno dei pochi paesi dell’Europa centrale e occidentale in cui stanno aumentando le nuove diagnosi di Aids.

Lo scorso anno l’HIV è stato diagnosticato a 82 cittadini slovacchi (solo sei le donne), tra i quali quattro sono morti e c’erano 10 nuovi casi di Aids. Altre 20 nuove infezioni da HIV hanno riguardato stranieri con residenza permanente in Slovacchia. Alla fine di dicembre 2018 erano 1.072 le persone infette da HIV in Slovacchia, 168 delle quali straniere.

Le regione più colpita è quella di Bratislava, dove sono stati 31 i nuovi casi registrati, seguita da Nitra e Banská Bystrica, con rispettivamente 14 e 10 nuove infezioni.

(Red)

Foto CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.