Pellegrini: presto un piano nazionale per i sistemi idrici e fognari

Da Trebišov, dove si trovava per una seduta fuori sede del consiglio dei ministri, il primo ministro Pellegrini ha osservato che nelle regioni esiste un problema di sistemi di approvvigionamento idrico e fognario che non sono terminati o non funzionanti. Gli stanziamenti di piccoli importi per tali progetti, come fatto fino ad oggi, non hanno consentito ai comuni di completare le infrastrutture con successo.

Per questa ragione, Pellegrini ha annunciato che il governo presenterà un piano nazionale per il completamento dei sistemi di approvvigionamento idrico e fognario nella Repubblica Slovacca. «Sarà un documento strategico con obiettivi, parametri e impegni concreti, anche con l’assegnazione di fondi e i termini di completamento dei singoli progetti», ha affermato. Non è possibile, ha detto il premier, «che le persone del XXI secolo in uno dei paesi più avanzati del mondo abbiano difficoltà ad avere accesso all’acqua potabile o abbiano problemi di acque reflue. Questa deve essere una priorità del governo, si tratta della qualità della vita delle persone in ogni angolo della Slovacchia, e nel giro di breve il governo approverà e inizierà a mettere in pratica in questo mandato un tale progetto», che dovrebbe prendere tra cinque e sei anni per essere completamente attuato.

(Red)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.