Il presidente Kiska ha nominato Ladislav Kamenický come ministro delle Finanze

Si è conlcuso questa mattina il periodo di interim al ministero delle Finanze del premier Pellegrini. Il presidente Andrej Kiska ha ricevuto questa mattina il deputato Ladislav Kamenický (Smer-SD) e lo ha nominato nuovo ministro delle Finanze su raccomandazione del governo, dopo che la direzione del partito leader della maggioranza ne aveva approvato la scelta pochi giorni fa.

L’11 aprile scorso si era dimesso dopo sei anni dalla carica di ministro Peter Kažimír, che da giugno siederà sulla poltrona più alta alla Banca centrale della Slovacchia (NBS), ritirandosi dalla politica attiva. Da allora il ministero è stato retto in via provvisoria dal primo ministro Pellegrini, che in passato era stato sottosegretario alle Finanze.

Ladislav Kamenický, 48 anni, ha studiato economia all’Università di Economia di Bratislava e si è poi qualificato FLMI al Fellow Life Management Institute di Boston, una qualifica di categoria nel settore assicurativo statunitense. È specializzato in servizi finanziari e assicurativi e ha fatto carriera in diverse grandi aziende del settore. Come uno dei presidenti del partito Smer-SD a livello distrettuale a Bratislava, si è candidato nel 2012 divenendo deputato al Parlamento slovacco, seggio poi confermato nel 2016. Vice presidente della commissione Finanze e Bilancio nel primo mandato, dal 2016 è divenuto presidente dello stesso comitato parlamentare. 

Il seggio in Parlamento di Kamenický, che fino a ieri è stato presidente della commissione parlamentare per le Finanze, sarà occupato dall’ex deputata Darina Gabaniova (Smer-SD).

(La Redazione)

Foto finance.gov.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.