Deficit del bilancio statale quasi raddoppiato ad aprile

Il bilancio dello Stato ha registrato un disavanzo di 1,2 miliardi di euro, quasi raddoppiato in termini annui, con un aumento di spesa principalmente influenzato dalle rate per il nuovo velivolo militare da trasporto, secondo quanto riferito ieri dal ministero delle Finanze. Questo malgrado le entrate siano cresciute di 128,5 milioni di euro, ma nel contempo la spesa è aumentata di 784,3 milioni di euro (+16,5%), con deficit cresciuto di 655,8 milioni rispetto all’anno precedente.

Risultati positivi si sono visti nella riscossione dell’imposta sul valore aggiunto (IVA) per 126 milioni di euro, delle ritenute d’acconto per 13,5 milioni, delle accise per 10 milioni e di altre imposte su prodotti e servizi per 2,6 milioni di euro. D’altro canto, sono state rilevate minori entrate melle imposte sulle società, calate di 35 milioni di euro, e imposte sul reddito delle persone fisiche, dove l’ammanco è di 13,2 milioni. In flessione, di 4,8 milioni di euro, le uscite per il servizio del debito pubblico (ovvero gli interessi dei titoli di Stato), mentre di un ammontare simile (4,8 milioni) è la crescita delle spese di bilancio per il cofinanziamento di progetti con fondi UE.

(Red)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.