Sicurezza informatica, in Slovacchia manca coordinamento tra agenzie

Nel settore della sicurezza informatica, in Slovacchia i due maggiori problemi sono una insufficiente ricerca e la mancanza di un coordinamento tra le autorità dello Stato. Lo ha detto Melissa Hathaway, esperta di sicurezza informatica già consigliere per questo settore dei presidenti George W. Bush e Barack Obama. In particolare, Hathaway, che ha tenuto una conferenza a Bratislava, ritiene che vi sia uno scarso coordinamento tra l’Ufficio del vice-premier per gli Investimenti e l’Informatizzazione e l’Ufficio per la sicurezza nazionale (NBU), che sono gli enti responsabili delle componenti civili e militari della sicurezza informatica in Slovacchia. C’è poi un altro grosso problema, ovvero la mancanza di investimenti in cybersecurity e innovazione IT, un campo nel quale fino al gennaio 2018 la Slovacchia aveva utilizzato solo il 4% dei fondi UE disponibili.

Il direttore generale della sezione “Sicurezza informatica” dell’Ufficio del vice-premier ha confermato il problema del mancato coordinamento tra agenzie statali, e ha detto che è previsto un aumento sostanziale delle risorse, circa 44 milioni di euro, che saranno destinate sia alla protezione delle infrastrutture che per l’istruzione in cybersicurezza e la protezione delle informazioni classificate.

(Red)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.