Disoccupazione, regione di Bratislava tra le migliori in UE

Con un tasso di disoccupazione del 2,9%, la regione di Bratislava si è classificata lo scorso anno tra quelle con i tassi di disoccupazione più bassi nell’Unione europea, secondo gli ultimi dati Eurostat. La regione della capitale slovacca sta facendo molto meglio non solo del resto del paese, ma anche di molte altre regioni dell’UE. La regione di Bratislava, che alla fine di gennaio 2018 aveva ancora un tasso di disoccupazione al 3,02%, è inoltre una delle regioni più ricche d’Europa in termini di PIL pro capite prodotto localmente.

La disoccupazione in Slovacchia è stata pari nel 2018 al 4,3% nella Slovacchia occidentale, al 7,5% nella Slovacchia centrale e al 10,1% nella Slovacchia orientale. Praga lo scorso anno ha avuto il più basso tasso di disoccupazione tra tutte le 280 regioni valutate dell’Unione europea, l’1,3%, davanti all’1,5% registrato nella regione ceca del Sud-ovest.

Tra le 280 regioni dell’UE (NUTS 2) per le quali sono disponibili dati, 71 hanno avuto nel 2018 un tasso di disoccupazione inferiore al 3,5%, la metà della media dell’UE (6,9%). Comprendevano venti regioni in Germania, quindici nel Regno Unito, nove in Polonia, sette in Repubblica Ceca, cinque in Ungheria, quattro ciascuno nei Paesi Bassi e in Austria, due in Belgio e in Romania e uno ciascuno in Bulgaria, Italia e Slovacchia. Al contrario, 30 regioni avevano un tasso di almeno il 13,8%, il doppio di quello dell’UE: dodici regioni in Grecia, otto in Spagna e cinque ciascuna in Francia e in Italia (Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna).

(Red)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.