PSA prevede stabilità dell’occupazione nella fabbrica di Trnava

La fabbrica di automobili Groupe PSA (Peugeot-Citroen) a Trnava prevede per i prossimi due o tre anni di mantenere stabile l’attuale forza lavoro, senza forti fluttuazioni. L’avvio previsto della produzione di veicoli elettrici, a partire dalla Peugeot e-208, che sarà comunque graduale, non avrà un impatto significativo sul numero di lavoratori, dice l’azienda. Se è vero che ci sarà meno lavoro per l’assemblaggio di questo tipo di autovetture, soprattutto dei motori, è anche vero che sarà necessario formare personale per lavorare con le batterie e la parte elettronica delle auto. Il Groupe PSA Slovakia impiega 4.500 persone a Trnava, e diverse altre migliaia lavorano nell’indotto. Del totale dipendenti, 4.250 sono direttamente collegati alla produzionecon con un salario medio mensile di 1.177 euro lordi. Nel 2018 la fabbrica ha prodotto 352.007 veicoli, record dei tredici anni di attività, e la società prevede, a mercato stabile, che quest’anno tale numero aumenterà.

Di recente Volkswagen Slovakia, la più importante società automobilistica nel paese, ha annunciato 3.000 esuberi per quest’anno, e Kia Motors ha cancellato da febbraio qualche decina di posti di lavoro nel settore motori diesel, a causa di una flessione nella domanda. Al contrario, la quarta casa automobilistica Jaguar Land Rover, che ha avviato la produzione in autunno, continua ad assumere per dare il via a un secondo turno di produzione.

(Red)

Foto psa-slovakia.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.