Quasi i due terzi degli slovacchi contrari a una politica estera filorussa

Un sondaggio realizzato a fine marzo da Focus mostra che una maggioranza qualificata degli adulti slovacchi – il 61,8% – rifiuta l’idea di una politica estera slovacca filo-russa. Un altro 17,9% degli intervistati si è detto non favorevole a una linea politica più vicina a Mosca. Negli ultimi tempi il Partito nazionale slovacco (SNS) di Andrej Danko si è più volte dimostrato molto vicino alla Russia, ad esempio rifiutando un accordo con gli Usa per il finanziamento delle basi aeree militari in Slovacchia. Il mese scorso è stato ntato lo sgarbo di Danko a Mike Pompeo, segretario di Stato americano: mentre questi era in visita ufficiale a Bratislava, dove ha avuto incontri con le istituzioni locali, Danko è volato a Mosca per incontrare il capo della Duma russa Vyacheslav Volodin. Nel 2017 Danko aveva tenuto alla Duma un discorso molto criticato.

Ma come mostra il sondaggio, nemmeno tra gli elettori del Partito nazionale slovacco c’è un’opinione unica su questo argomento: il 46,7% è d’accordo con la politica di Danko, il 39,5% è contrario. Mentre sono gli elettori del partito di estrema destra di Kotleba LSNS i più forti sostenitori della politica filo-russa (46,8%).

Dall’altro lato, sono gli elettori della coalizione non parlamentare tra Progresívne Slovensko e Spolu con il 94,1% i più accesi sostenitori dell’orientamento filoeuropeo e filoatlantico della Slovacchia, seguiti dall’80% degli intervistati che sono elettori di Libertà e Solidarietà, OLaNO e Movimento Democratico Cristiano (KDH).

(Red)

Illustr. BS/pixabay

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.