Stufi di invenzioni del XXI secolo? Ecco il posto dove si respira ancora la storia!

Chi sostiene che viaggiare nel tempo è una cosa impossibile, molto probabilmente non conosce la storica Bibliotheca Apponiana (Aponiovská knižnica): un tesoro nascosto nella regione di Nitra, situato a Oponice, un piccolo comune della Slovacchia facente parte del distretto di Topoľčany.

Se siete amanti del profumo dei vecchi libri, curiosi di riflettere sul mistero di quelli antichi, attratti dall’immaginazione come gli scrittori dei secoli scorsi che, seduti in un angolo illuminato solo dalla luce di qualche candela hanno dato vita a pagine adesso così tanto preziose, o semplicemente avete voglia di conoscere un posto diverso dal solito, allora la biblioteca della nobile famiglia Apponyi è l’indirizzo giusto per voi!

Malgrado la Slovacchia sia spesso considerata solo un piccolo ago in un grosso pagliaio, essa può orgogliosamente vantarsi del possesso di una delle biblioteche più belle del mondo, come si può senza dubbio definire la Bibliotheca Apponiana. Non a caso le è stato affidato questo attributo: l’interno ricorda la scena di un film storico e a voi ad un tratto sembra di entrare in un posto magico, dove il tempo si è fermato. Il silenzio assoluto, l’arredamento perfettamente abbinato ai libri che raccontano la propria storia, insomma uno di quei posti che sono visti con una certa dose di rispetto e di ammirazione.

Artefice della nascita della biblioteca – siamo nel 1774 a Vienna – è il conte Antonio Giorgio Apponyi, noto anche come un appassionato collezionista di libri. Alcuni titoli, che il conte sceglieva e comprava con assoluta accuratezza alla fiera dei libri, sono esposti al pubblico sino ad oggi. Dopo la sua morte, la biblioteca passò a uno dei figli, Antonio Apponyi. Secondo le fonti, Antonio lascia la biblioteca alle cure del bibliotecario Carlo Antonio Gruber. Con la nuova gestione arrivano anche alcuni cambiamenti, come un sistema di catalogazione più sviluppato. Dopo aver saturato ogni spazio possibile nel palazzo viennese, Gruber suggerì al nuovo proprietario di spostare la collezione nella “cara patria ungherese“, in Maierhof a Bratislava. Infatti, dopo la conferma del magistrato, il 13 giugno 1827 venne inaugurata a Bratislava, in Via Kozia, l’apertura ufficiale del nuovo palazzo che ospiterà la prima biblioteca pubblica in Ungheria. All’epoca, tuttavia, l’interesse per la lettura non è così forte, e le risorse di famiglia per finanziare il progetto iniziano ben presto a venir meno. Anton Aponyi decide dunque di trovare un’altra casa definitiva per la raccolta di volumi, che sarà spostata nella residenza di famiglia a Oponice, oggi conosciuto come Chateau Appony, dove è rimasta sino ad oggi.

Attualmente la biblioteca possiede 8222 titoli, tra i quali non mancano prime stampe di Kant, Goethe, J. A. Comenio, l‘opera del famoso Giordano Bruno o quella stampata nel XVIII secolo di Isaac Newton. L‘opera a stampa più antica è del 1515, ed è del maestro di retorica greco Isocrate. Una delle tante curiosità da sottolineare è che non ci si trova neanche un’opera ceca o slovacca, ma sono presenti libri che trattano temi come magia e occultismo. Ci sono volumi in 12 lingue, tra le quali dominano latino, francese, tedesco e italiano.

Il fatto che la biblioteca sia riuscita a conservare una moltitudine di prime stampe europee abbastanza rare, rimaste fino ad ora in ottime condizioni, è merito di un lavoro dei restauratori e del personale della Biblioteca nazionale slovacca, l’istituto che ora gestisce il patrimonio librario della biblioteca.

Infine, vale la pena ricordare che nonostante tutte le avversità e gli ostacoli (le aste a Vienna, Londra e Praga) incontrate lungo il suo percorso, questa biblioteca riesce ancora oggi con la ricchezza della sua varietà ad offrire un’esperienza unica sia alla gente comune che agli studiosi dal palato esigente.

Avete già pianificato la vostra prossima gita? E cosa aspettate? … Nel primo giorno libero potete provare di persona l‘emozione di scoprire questo gioiello.

(Natália Srnová)

Foto SNK,
Chateau Appony

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.