Fico: come nuovo ministro delle Finanze ho scelto Kamenický

Durante un briefing congiunto con il primo ministro Peter Pellegrini (Smer-SD) a Kosice martedì, Robert Fico, leader del partito Smer-SD, ha detto che la prossima settimana proporrà alla direzione del partito il nome di Ladislav Kamenický come nuovo ministro delle Finanze. Kamenický, 48 anni, deputato di Smer-SD attualmente a capo della commissione parlamentare Finanze, che è inoltre uno dei presidenti del partito Smer-SD a livello distrettuale a Bratislava, dovrebbe assumere la carica dopo Pasqua, mentre fino ad allora il ministero sarà retto ad interim da Pellegrini. Secondo quanto pubblicato ieri da alcuni media, fonti vicine all’ufficio del governo avrebbero indicato la preferenza di Pellegrini per Maroš Šefčovič come nuovo ministro.

Giovedì 11 aprile l’attuale ministro delle Finanze Peter Kažimír rassegnerà le dimissioni al presidente Andrej Kiska, per essere nominato a giugno governatore della Banca centrale della Slovacchia (NBS). Fico ha affermato che Kamenický sarà «in grado di gestire questo incarico nel modo in cui siamo stati abituati dall’attuale ministro delle Finanze», e che il presidente Kiska non potrà rifiutare la nomina di un ministro proposto dal premier. Pellegrini ha detto di aspettarsi che la direzione del partito accetterà la nomina di Kamenický, che, ha spiegato, è persona competente, e «con cui ho già avuto l’onore di collaborare».

Dal canto suo, Kamenický ha comunicato di aver accettato l’offerta per diventare ministro, mentre il vice presidente della Commissione UE Šefčovič diceva ai giornalisti dal suo ufficio a Bruxelles di non essere interessato al ministero in Slovacchia. Ha detto di aver appreso delle voci su di lui come ministro delle Finanze dai media, e ha sottolineato di avere più volte dichiarato di intendere portare a termine il suo mandato in Commissione come responsabile dell’Unione energetica, che si concluderà in autunno.

In una dichiarazione, il partito di governo Most-Hid ha detto di apprezzare le doti di Ladislav Kamenický, che ritiene avere le qualità per fare il ministro delle Finanze, ma crede che sarebbe stato il caso di essere informato prima di leggere della cosa sui media. Anche se è assodato che la scelta del ministro spetta a Smer, il membro junior della maggioranza non ha nascosto l’irritazione per come è stato comunicato da Robert Fico il nome del prescelto. Insomma, la questione della scelta di un nuovo ministro delle Finanze è nell’aria da tempo, e poteva essere gestita con maggior tatto.

(Red)

Foto facebook

 

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.