Pellegrini: spero in accordo UE-Usa. Rischio dazi peserà sull’economia slovacca

L’introduzione da parte degli Stati Uniti di Donald Trump di dazi delle sulle automobili importate influenzerà l’industria automobilistica slovacca, ha detto il primo ministro Peter Pellegrini (Smer-SD) la scorsa settimana in vista del Consiglio europeo di giovedì e venerdì a Bruxelles. Ha anche detto che la Slovacchia è a favore di un accordo limitato tra UE e Stati Uniti sui soli prodotti industriali, se questo potrà annullare i dazi doganali per gli scambi di beni e servizi tra Stati Uniti ed Europa.

Pellegrini ha discusso della questione con la commissaria europea per il Commercio, Cecilia Malmstrom, insieme ai rappresentanti dei paesi V4 (Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia, Ungheria). La preoccupazione del governo slovacco per contraccolpi sull’economia nazionale è che «la Slovacchia è il quinto maggior esportatore di auto negli Stati Uniti, e quindi per noi è un mercato chiave», ha affermato Pellegrini. Gli Usa sono importanti acquirenti di alcuni dei modelli di vetture di lusso prodotte in Slovacchia, che in caso di una guerra commerciale con Washington risentirebbero di un aumento drammatico dei prezzi sul mercato. Pellegrini è inoltre a favore di un forte mandato per Malmstrom nel negoziare con gli Stati Uniti, sperando che si inizi il dialogo al più presto possibile. Secondo il premier slovacco, raggiungere un accordo con l’amministrazione Trump significherebbe poter aumentare il commercio reciproco negli Stati Uniti dell’8% e quello in Europa del 9%.

(Red)

Foto FB/pellegrini.peter

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.