Oggi è la Giornata mondiale dell’Acqua

Il 22 marzo si celebra la Giornata mondiale dell’Acqua 2019. La ricorrenza è stata celebrata per la prima volta nel 1993, dopo la decisione, l’anno precedente, presa dall’Assemblea delle Nazioni di Unite di istituire una giornata per ricordare quanto l’acqua sia importante per l’umanità e per il pianeta. E quanto sia altrettanto importante non sprecarla.

«Acqua per tutti, non lasciamo indietro nessuno»: questo è l’appello delle Nazioni Unite per la Giornata mondiale dell’Acqua di quest’anno.

L’acqua corrente è un bene primario. E lo è di tutti. Una gestione sostenibile delle risorse idriche è fondamentale, anche a fronte di un aumento, negli ultimi 100 anni, della richiesta globale, aumentata di almeno 6 volte. L’acqua è sempre di meno. Le persone che ne hanno bisogno sempre di più. 2,1 miliardi di persone nel mondo, il 30% della popolazione mondiale, non ha accesso ad acqua sicura e potabile in casa.

Tutti abbiamo diritto di avere acqua pulita. Tutti abbiamo il dovere di non sprecarla.

Senza acqua pulita si emigra, ci si ammala, si muore. Per due miliardi e più di persone, la ricerca della preziosa e vitale risorsa diventa il primo pensiero che occupa il tempo e la mente, la prima fatica della giornata: bisogna trovare il modo di procurarsela, anche molto lontano da casa. In Africa Subsahariana 4 persone su 10 devono sudare e faticare per avere l’acqua. Leggi qui il resto.

Come evitare di sprecare l’acqua

Sono tanti i comportamenti che possiamo mettere in atto ogni giorno per sprecare meno acqua:

  • Non lasciare il rubinetto del lavandino aperto quando ci laviamo i denti.
  • Non tenere aperta la doccia mentre ci insaponiamo.
  • E preferite sempre la doccia rispetto al bagno.
  • Non far scorrere inutilmente l’acqua mentre laviamo i piatti.
  • Scegliere rubinetti e soffioni con aeratore green o riduttore di portata.
  • Controllare sempre le tubature per scongiurare eventuali perdite o tubi rotti.
  • Acquistate elettrodomestici di classe A+, che sono progettati per consumare poca acqua.
  • Utilizzate lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico.
  • Riutilizzate l’acqua usate per lavare le verdure, per annaffiare le piante.
  • Date da bere alle piante la sera, perché di giorno l’acqua evapora più facilmente.
  • Raccogliete l’acqua piovana per gli usi non potabili, come lavare l’auto.
  • Evitate di lavare l’auto con il tubo: usate un secchio d’acqua, vi basterà!

(Fonte Blogo.it cc by nc nd)

Foto LadyDragon cc by
Unamid cc by nc nd

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.