Nel 2018 in Slovacchia individuate dalle autorità 46 vittime di tratta

Le autorità di polizia slovacche hanno scoperto lo scorso anno 46 vittime della tratta di esseri umani. Tra di loro, 30 donne e 16 uomini. Dodici degli indivui abusati erano minorenni, e la vittima più giovane aveva appena 11 anni ed era stata vittima di abusi sessuali, come ha dichiarato il direttore della divisione per la prevenzione del crimine del ministero dell’Interno Jozef Halcin alcuni giorni fa. Sedici delle vittime sono state oggetto di traffico in Slovacchia, mentre le altre, sempre di nazionalità slovacca, sono stati vittime di tratta in Germania, Svizzera, Austria, Regno Unito, Italia, Paesi Bassi e Svezia. In 23 casi le forze dell’ordine hanno elevato incriminazioni contro persone specifiche. Secondo Halcin, più comunemente i trafficanti hanno sottoposto le vittime ad abusi sessuali, le hanno costrette all’accattonaggio (soprattutto persone mentalmente e fisicamente disabili) o al lavoro forzato e a matrimoni fittizi e forzati. Questi sono tuttavia il numero di vittime individuate dalle autorità, mentre i numeri reali del fenomeno si stimano essere molto molto più alti.

(Red)

Foto imagensevangelicas cc by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.