Nuovo tentativo di permettere la doppia cittadinanza in vista della Brexit

Per gli effetti della legge sulla cittadinanza dello stato adottata dal primo governo Fico (2006-10), fino al mese scorso hanno perso il loro passaporto slovacco 2.754 persone. La legge, nata per contrastare il provvedimento dell’Ungheria che ha reso possibile la doppia cittadinanza ai magiari che vivono fuori dall’Ungheria – in Slovacchia sono stimati intorno al 10% della popolazione – ha visto negli anni, con l’affievolirsi delle tensioni tra i due governi, diversi tentativi per ammorbidire la legge. Fino ad ora, tuttavia, gli emendamenti proposti non hanno trovato sostegno sufficiente a cambiare la legge. Dal febbraio 2015 il ministero degli Interni, allora retto dallo stesso ministro che applicò la legge originaria, Robert Kalinak, ha iniziato a restituire la cittadinanza slovacca a chi ne era stato privato dopo aver preso una cittadinanza straniera in base ad alcuni criteri, principalmente per ragioni di famiglia e per avere la residenza permanente nel paese in questione.

Ora, un gruppo di parlamentari dell’opposizione guidati da Ondrej Dostal (Libertà e Solidarietà / SaS) ha deciso di riprovare ad emendare la legge, con la convizione che i cittadini slovacchi non dovrebbero perdere la cittadinanza slovacca acquisendo quella di un altro paese, come stabilisce la legge entrata in vigore il 17 luglio 2010. Nella prossima sessione parlamentare, che inizierà il 26 marzo, quei deputati intendono presentare un nuovo emendamento per raggiungere lo scopo, ripristinando lo stato di cose esistente prima dell’adozione della correzione del 2010. Il testo della misura prevede che in futuro ci sia un solo modo per perdere la cittadinanza slovacca: farne specifica richiesta. Mentre verrà riacquisita d’ufficio a tutti coloro che ne sono stati privati ​​in questi nove anni, sempre che abbiano i requisiti minimi normalmente richiesti per ottenere la cittadinanza. Verrebbe dunque anche a decadere la sanzione prevista per chi non segnala allo Stato di avere ricevuto la cittadinanza di un altro paese.

BREXIT: SLOVENSKÍ OBČANIA NESMÚ STRÁCAŤ SLOVENSKÉ OBČIANSTVO PROTI SVOJEJ VÔLIPresne o tri týždne by malo prísť k…

Uverejnil používateľ Ondrej Dostál Piatok 8. marca 2019

L’emendamento ha poi uno scopo più imminente: aiutare i cittadini slovacchi che vivono nel Regno Unito, mentre a breve quel paese dovrebbe uscire dall’UE, ad ottenere la cittadinanza britannica senza dover per forza perdere la propria cittadinanza originaria, e dunque anche rendere loro più semplice in futuro il rientro in patria. «Decine di migliaia di nostri cittadini vivono in Gran Bretagna. Forse centinaia di migliaia. Se la Gran Bretagna lascia l’UE, molti prenderanno in considerazione l’opportunità di richiedere la cittadinanza dello stato in cui vivono e lavorano e che non sarà più uno Stato membro dell’UE. E se lo fanno, perderanno la cittadinanza slovacca.», avverte Dostal.

(Red)

Illustr. mohamed_hassa CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.