Osservatori dell’OSCE in Slovacchia per scrutare le elezioni presidenziali

Osservatori dell’Ufficio per le istituzioni democratiche e i diritti umani, un organismo dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), sono arrivati ​​in Slovacchia in questi giorni e sono stati ricevuto al ministero degli Esteri dal sottosegretario Lukáš Parízek. Il compito della missione, composta da sei esperti internazionali, sarà quello di valutare il processo elettorale in vista del voto per il presidente della repubblica, primo turno sabato 16 marzo, e la sua preparazione dal punto di vista delle regole e degli impegni internazionali.

Gli osservatori si concentrano sull’attuazione della legislazione elettorale e sull’equilibrio e l’indipendenza della stampa. La commissione opererà in Slovacchia fino alla fine delle elezioni presidenziali, produrrà una relazione di valutazione entro due mesi dalle elezioni e la pubblicherà con le raccomandazioni raccomandazioni per migliorare eventuali carenze individuate.

Parízek ha ricordato che nel 2016 una missione OSCE aveva valutato positivamente le elezioni parlamentari slovacche, apprezzando il rispetto generale dei diritti e libertà fondamentali, la campagna elettorale valutata come equilibrata e un alto grado di fiducia del pubblico nell’imparzialità delle elezioni.

(Red)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.