In calo le cittadinanze concesse dai paesi dell’Unione europea

Nel 2017 le persone riuscite ad ottenere la cittadinanza di un Paese membro dell’Unione Europea sono state 825.000, in calo rispetto alle 995.000 del 2016 ed alle 841.000 del 2015. Di questi il 17% sono cittadini di un altro Stato dell’Unione, con rumeni, polacchi e britannici che occupano le prime tre posizioni.

Proprio i cittadini del regno ultimi fanno registrare uno dei tassi di crescita più alti, passando dalle 6.555 persone del 2016 alle 14.911 del 2017, un incremento del 127%, dovuto molto probabilmente alla volontà di queste persone di restare cittadine di un Paese dell’unione europea dopo la Brexit.

Leggi tutto su Eunews

Foto EC Audiovisual Service/
Christian Lambiotte

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.