UE: la Slovacchia investa di più in innovazione, ecologia e mobilità

Tra le priorità di investimento che la Commissione europea ha raccomandato alla Slovacchia riguardo alla politica di coesione nel prossimo periodo di programmazione dei fondi UE 2021-27 si citano innovazioni, aumento dell’efficienza energetica, completamento della rete ferroviaria e stradale e lotta alla disoccupazione di lunga durata. La Commissione ha sottolineato l’importanza di promuovere la trasformazione innovativa e intelligente dell’industria nazionale, attraverso un sostegno della ricerca e sviluppo e delle innovazioni. Punta inoltre l’attenzione aulla necessità sulle infrastrutture scientifiche e l’uso di stimoli per attirare ricercatori e aumentare la qualità dei servizi elettronici. Come uno degli obiettivi fondamentali viene citato il rafforzamento della crescita e competitività delle piccole e medie imprese e la formazione e riqualificazione professionale per specializzazioni utili alla futura Industria 4.0.

Investimenti pubblici dovrebbero anche confluire nel settore della produzione di una energia pulita ed equa. Un miglioramento dell’efficienza energetica negli edifici pubblici e residenziali, un aumento della quota di fonti di energia rinnovabile e la riduzione delle emissioni di gas serra e di inquinamento dell’ambiente sono altri elementi ritenuti di grande importanza per lo sviluppo ulteriore del paese. Raccomandazioni vengono poi fornite per favorire l’economia circolare, l’adattamento ai cambiamenti climatici e la prevenzione dei rischi collegati.

Gli investimenti nelle reti ferroviarie e stradali, insieme alla mobilità regionale e locale, rimangono degne della massima attenzione, e la Commissione UE sottolinea l’accento sul sostegno necessario per sistemi di trasporto urbano sostenibili ed efficaci.

La Slovacchia deve ancora lavorare per aggredire con maggiore incisività la disoccupazione di lunga durata, e investire nell’istruzione e nelle competenze, favorire una  più attiva inclusione sociale, dare accesso facilitato a servizi sociali e sanitari, promuovere l’istruzione inclusiva e affrontare le sfide relative ai gruppi emarginati.

Queste priorità di investimento, raccomandate dalla Commissione, possono essere in buona parte finanziate dai fondi a disposizione per la politica di coerenza per il periodo 2021-2027, e sono accluse come allegato al Rapporto nazionale Slovacchia 2019 pubblicato mercoledì scorso.

(Red)

Foto jarmoluk/CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.