Il tasso di disoccupazione in Slovacchia al 5,26% a gennaio 2019

Nel mese di gennaio il tasso di disoccupazione in Slovacchia è lievemente risalito al 5,26%, ovvero 0,22 punti percentuali in più rispetto a dicembre 2018. Il valore registra tuttavia un calo dello 0,62% su base annua secondo i dati resi noti oggi dal Centro nazionale per il lavoro, gli affari sociali e la famiglia (UPSVR). Il numero di persone in cerca di un lavoro nell’immediato erano 144.230 al 31 gennaio, in diminuzione di 18.845 unità in confronto a un anno prima. Il numero totale delle persone in cerca di lavoro è stato di 176.176 a gennaio, quasi 22 mila individui in meno su base annua.

La flessione annua del tasso di disoccupazione si è verificata in tutte le regioni slovacche, che hanno anche segnalato un aumento su base mensile. Nela regione di Presov si è registrata la crescita più significativa di senza lavoro a gennaio.

Non è sorpreso dei dati il ministro del lavoro Jan Richter (Smer-SD), perché gennaio è tradizionalmente un mese in cui la disoccupazione non cala rapidamente: le aziende non assumono nuovi dipendenti e dunque le cifre indicate non ci sorprendono, ha detto. Ha tuttavia annunciato che se il tasso di disoccupazione si avvicinerà quest’anno al 4,5% si tratterà una buona notizia per la Slovacchia. Richter ha inoltre informato che a gennaio sono stati creati meno nuovi posti di lavoro, e i nuovi iscritti agli uffici di collocamento si trovano «prevalentemente nell’est del paese, ma anche a Bratislava, Zilina e Bardejov», ha osservato Richter.

(Red)

Foto Joergelman CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.