Prezzi al consumo: a gennaio +2,2% annuo e +1,1% mensile

A gennaio 2019 i prezzi al consumo sono cresciuti del 2,2% su base annua e dell’1,1% rispetto al mese di dicembre. L’aumento più vistoso è stato il 3,3% registrato su base mensile sui prezzi di alimentari e bevande non alcoliche, uno sviluppo dovuto soprattutto ai rincari per frutta (+11%), ortaggi (+5,4%) e pane e cereali (+5,4%), secondo i dati pubblicati dall’Ufficio di statistica slovacco.

In aumento dell’1,8% mensile i prezzi dell’energia (+6,7% la sola elettricità e +6,1% l’energia termica), dell’1,3% bevande alcoliche e tabacco e dell’1% i prezzi di beni e servizi vari. Lievi aumenti si sono visti nei prezzi dell’area ricreazione e  cultura (+0,6%), dell’assistenza sanitaria (+0,5%), ristoranti e bar (+0,2%). Abbigliamento e calzature, trasporti, servizi postali, mobili, arredi per la casa e manutenzione casalinga hanno invece visto una flessione.

A livello annuo, l’incremento del 2,2% a gennaio 2018 è stato influenzato dal settore dell’alloggio e l’energia con una crescita del 4,3%, da beni e servizi vari del 3,8%, e dalla ristorazione del 3,5%. Aumento del 2,1% anche le bevande alcoliche e il tabacco. In calo i trasporti, i cui prezzi dal gennaio 2018 sono scesi dell’1,8%.

Il ministero delle Finanze ha commentato i risultati dicendo che il principale fattore di aumento dei prezzi è la crescita significativa dei salari in Slovacchia, dovuta a una carenza di personale nel mercato del lavoro. Mentre a parere del ministero gli aumenti non sono dovuti all’introduzione dell’imposta speciale sulle catene di vendita al dettaglio, che avrebbe avuto solo un impatto minimo – dello 0,1% – sulla crescita dei prezzi.

(Red)

Foto Julien Lehuen cc by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.