IFP: stime in rialzo nel gettito fiscale del prossimo triennio

Le previsioni sulle entrate fiscali per gli anni 2019-2022 pubblicate l’altro ieri dall’Istituto di politica finanziaria (IFP) del ministero delle Finanze predicono un aumento delle entrate da tasse e contributi nei prossimi anni. Rispetto alla previsione del dicembre 2018, per quest’anno sono stimati incassi superiori di 96 milioni di euro. Nel 2020 il gettito dovrebbe essere migliore di 84 milioni, e altri 22 milioni sarebbero la stima di entrate aggiuntive per il 2021, quando si verificherà una decelerazione della crescita del Prodotto interno lordo. Per il 2018, tuttavia, la stima delle entrate è stata ridotta di 66 milioni di euro.

A favorire questo sviluppo gioca in modo preponderante l’effetto positivo del reddito crescente nelle famiglie, spinto da una crescita salariale particolarmente sostenuta e dalla maggiore spesa per i consumi delle famiglie, che si traduce in maggiore gettito di Iva. La prognosi tiene in considerazione gli ultim cambiamenti legislativi che possono avere effetti sulla fiscalità, come ad esempio l’allentamento dei requisiti per la 13esima mensilità, approvato a gennaio dal Parlamento, che porterebbe una perdita di gettito tra 29 milioni e 50 milioni di euro.

(Red)

Foto nattanan CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.