Test in quinta elementare peggiori rispetto all’anno scorso

I test scritti degli alunni di quinta elementare svolti a novembre 2018 hanno dimostrato che i risultati sono peggiori per gli scolari che provengono da famiglie e ambienti sociali svantaggiati. Gli oltre 46 mila bambini che hanno partecipato all’esame in quasi 1500 scuole di tutta la Slovacchia sono stati sottoposti a verifiche in lingua e letteratura slovacca, lingua e letteratura ungherese (nella aree a minoranza magiara) e matematica. Tra i partecipanti anche 2041 scolari di quinta da ambienti socialmente svantaggiati, 3.299 studenti con disabilità e 126 stranieri.

Ognuna delle scuole ha poi ricevuto una raccomandazione da parte del ministero dell’Istruzione pubblica agli insegnanti con le indicazioni su come affrontare le carenze dei propri alunni rispetto alla media nazionale e consolidare le loro competenze di base e avanzate.

In matematica, gli alunni da ambienti svantaggiati hanno ottenuto una media del 22,9%, significativamente peggiore rispetto agli scolari provenienti da ambienti privilegiati, che si sono distinti con il 60,9% di media. Nella lingua slovacca, sebbene oltre la metà dei bambini svantaggiati fosse in grado di distinguere un testo reale da uno artisticoma «solo l’8% è stato in grado di identificare un confronto in una poesia». Nel complesso, afferma il ministero dell’Istruzione, i risultati dei test a livello nazionale sono risultati peggiorativi se confrontati con quelli dell’anno scolastico 2017/2018. La media complessiva quest’anno è rimasta al di sotto del 60%, mentre l’anno passato la percentuale era del 64,7%, quasi cinque punti in più. Un calo di oltre quattro punti è stato riscontrato nel tasso di completamento dei test in lingua e letteratura slovacca: dal 62,8% dell’anno scorso si è scesi all’attuale 58,4%.

I risultati migliori sono stati ottenuti dagli scolari di quinta delle scuole di Bratislava, e i peggiori nei distretti di Gelnica (regione di Kosice), Revúca, Rimavská Sobota (regione di Banská Bystrica) e Kežmarok (Regione di Prešov). Secondo la relazione del ministero, è drammatica la differenza in matematica tra i primi e gli ultimi distretti: ben il 36%, praticamente gli scolari del distretto Bratislava I (73,8%) hanno doppiato i testi dei ragazzini di Gelnica (38%).

(La Redazione)

Foto minedu.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.