Ospedali: la mancanza di medici andrebbe essere risolta con dottori dall’Ucraina

L’Associazione degli ospedali slovacchi (ANS) ha dichiarato venerdì che le difficoltà nel trovare personale medico devono essere risolte aumentando il numero di studenti di medicina e infermieristica e di iscrizioni alle scuole superiori di indirizzo sanitario. Ma nel breve termine l’unica soluzione è aprire le frontiere della Slovacchia ai lavoratori saniitari di nazioni vicine, sia mentalmente che eticamente.

Marian Petko, presidente dell’ANS e direttore di un ospedale a Bardejov (nell’est della Slovacchia), ha spiegato che ci sono oggi 400 medici ucraini che lavorano nel paese, che supplicono molto bene alle necessità delle strutture sanitarie slovacche. Lui crede che si debba riaprire le porte, ripristinando le autorizzazioni per il lavoro in Slovacchia di personale medico dall’estero, sistema in vigore fino al 2016 ma poi revocato dai ministero dell’Istruzione e della Salute.

(Red)

Illustr. mohamed_hassan CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.