Crimini finanziari in Slovacchia discussi da commissione Europarlamento

La commissione speciale per i crimini finanziari, l’evasione e l’elusione fiscale (TAX3) del Parlamento europeo ha discusso la scorsa settimana della situazione in Slovacchia. Focus della seduta sono stati i casi scoperti dal giornalista slovacco Ján Kuciak, assassinato insieme alla fidanzata nel febbraio 2018. I deputati europei hanno invitato a illustrare la situazione diverse persone dalla Slovacchia: il direttore del sito di news Aktuality.sk per il quale lavorava Kuciak, Peter Bardy, il procuratore Maros Zilinka dell’Ufficio della Procura speciale, il procuratore Radovan Kajaba dell’Ufficio del Procuratore generale e rappresentanti della Direzione Finanziaria (l’autorità doganale e fiscale slovacca) Ladislav Hanniker e Lubomir Provazník.

Il giornalista Bardy ha informato i deputati circa sul lavoro di Kuciak riguardo i casi di rimborsi fraudolenti di IVA, abuso di fondi agricoli europei e le connessioni tra la mafia italiana e strutture statali, il corpo di polizia e l’ufficio del Procuratore generale. Dopo l’audizione Bardy, parlando ai media, ha detto che i politisi sono particolarmente sensibili alla parola “denaro” e se c’è il rischio di un taglio ai fondi dell’UE agiranno per un rispetto stringente delle regole e maggior responsabilità per il loro utilizzo.

Bardy ha menzionato anche i casi di frode fiscale di alto profilo che riguardano gli imprenditori Ladislav Bašternák e Marián Kočner, e la l’influenza di queste persone sui rappresentanti politici della Slovacchia, sottolineando che Kočner era interessato a far tacere il giornalista Ján Kuciak che aveva indagato sui suoi affari sporchi.

Da parte dei membri della commissione è stata espressa preoccupazione per il fatto che importanti casi di frode siano stati rivelati da giornalisti investigativi e non siano invece stati smascherati dalle autorità competenti. Dai rappresentanti delle procure si è sottolineato che nel 2018 sono state confiscate proprietà private per 56 milioni di euro, anche a persone e imprese di cui si era occupato Kuciak.

Le informazioni raccolte ed elaborate dalla commissione TAX3, un comitato speciale con mandato di un anno, verranno elaborate dal Parlamento europeo in forma di raccomandazioni per la Commissione europea, allo scopo di adottare misure legali adeguate sullo scambio obbligatorio di informazioni atto a prevenire reati finanziari tra cui evasione fiscale e frodi carosello.

(Red)

Foto EU Parliament cc by nc nd

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.