Le famiglie slovacche aumentano la loro quota di risparmio

Le famiglie slovacche stanno aumentando la loro quota di risparmio, che al momento ha raggiunto circa il 9% del valore degli stipendi netti. Una analisi di VÚB banka conferma così la tendenza tra gli slovacchi a mettere da parte somme sempre più elevate come mostrano anche i dati dei primi tre trimestri del 2018. Secondo gli analisti il trend dovrebbe continuare anche quest’anno, grazie a fattori quali la crescita economica prevista, la situazione nel mercato del lavoro e l’incremento dei salari che permettono alle famiglie di risparmiare quote maggiori delle loro entrate per spese future. Inoltre, una motivazione in più al risparmio viene dalle nuove regole per l’accesso al credito immobiliare: non esisteranno più i mutui al 100% del valore dell’immobile, e per avere un mutuo si dovrà depositare sempre denaro.

Inoltre, l’invecchiamento della popolazione influenzerà le pensioni, rendendo più necessario avere da parte qualche risparmio. Da gennaio a settembre 2018 il risparmio lordo è cresciuto su base annua più di due volte più veloce del reddito disponibile lordo. I numeri dimostrano che la tendenza è proseguita anche nell’ultimo trimestre del 2018.

Il tasso di risparmio degli slovacchi, che negli anni ’90 era al 12%, è inferiore a quelli di paesi come la Repubblica Ceca e la maggior parte dei membri dell’Unione Europea, ma nei prossimi anni è prevista migliorare.

(Red)

Foto kenteegardin cc by sa

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.