Condannato per corruzione ex sindaco di Košíce

L’ex vice sindaco di Košíce, Eugen Čuňo, è stato condannato dalla Corte suprema a otto mesi per corruzione con sospensione della pena e 12 mesi di libertà vigilata. Il verdetto, ora definitivo dopo diversi livelli di giudizio, chiude un caso che si trascinava dal 2002. La Corte d’appello ha anche condannato l’uomo a una sanzione di 10.000, che se non viene pagata si trasformerà in un ulteriore anno e mezzo in prigione. La Corte ha dunque ritenuto l’ex vice sindaco e altri due coimputati – condannati alla stessa pena – colpevoli di corruzione indiretta, scegliendo la soluzione della sospensione di pena per chiudere un caso durato troppo – quasi 17 anni.

Secondo l’accusa, nel 2002 Čuňo e gli altri due hanno chiesto una tangente di 600.000 euro a una società che è poi diventata l’appaltatore principale nella costruzione di appartamenti in uno dei distretti di Košíce. Gli imputati hanno promesso sovvenzioni per oltre 6 milioni di euro dal Fondo statale per lo sviluppo abitativo, sulle quali hanno preteso il 10% di tangente.

(Red)

 

Foto Images_of_Money cc by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.