I governo a Snina distribuisce 1,2 milioni e approva piano d’azione e sviluppo

In una riunione fuori sede nel distretto di Snina, nella regione di Presov, il governo ha distribuito ieri tra la città capoluogo e i comuni del distretto una somma di 1,2 milioni di euro provenienti in buona parte dalla riserva di bilancio per il distretto di Snina, che rientra tra i distretti meno sviluppati in Slovacchia. Il comune di Snina avrà a disposizione la maggior parte del denaro, di cui un quarto di milione destinato all’acquisto di attrezzature per il locale ospedale, e altri 120mila euro per il rifacimento di infrastrutture sportive. Per il resto, vengono sostenuti singoli progetti evidenziati dai villaggi, che includono il rinnovamento di strade, edifici comunali e chiese.

Il sindaco del capoluogo Daniela Galandova si augura che il sostegno del governo al distretto non si esauriscano qui, ma si dice appagata dall’ascolto dei problemi delle amministrazioni locali da parte del governo e del primo ministro. Una questione che sta a cuore agli amministratori del distretto è il problema dello spopolamento, perché non basta fornire denaro se non si danno delle ragioni a chi deve iniziare o proseguire la propria vita lavorativa o mettere su famiglia nell’area.

Il governo ha inoltre approvato un piano d’azione per il distretto di Snina in base al quale nel 2023 dovrebbero essere creati in totale 582 posti di lavoro, indirizzando le attività allo sviluppo dell’economia locale con enfasi su un uso efficiente delle risorse, l’educazione e lo sviluppo delle risorse umane e il miglioramento della qualità della vita della popolazione. Il piano d’azione prevede un investimento totale di almeno 76 milioni nei prossimi cinque anni, di cui 62 milioni da finanziamenti cofinanziati dai fondi europei e un sostengo regionale per 2,3 milioni di euro.

Il distretto di Snina è stato aggiunto all’elenco dei distretti meno sviluppati alla fine di aprile 2018 a causa dell’alto tasso di disoccupazione che da tempo affligge l’area. A fine agosto 2018 la disoccupazione in loco era al 9,65%. Nel programma approvato dal governo si evidenzia il potenziale inutilizzato del distretto di Snina per un maggiore sviluppo economico, ad esempio nellofferta turistica facendo un uso più efficace del patrimonio naturale e culturale, delle tradizioni e del folclore locale. Il piano incalza le autorità locali ad agire inoltre per aumentare il valore aggiunto della produzione agricola e alimentare nel territorio, e sfruttare in modo più incisivo il potenziale e le capacità dell’industria.

(Red)

Foto: Pellegrini vlada.gov.sk, 
Foto: Castello di Snina, Jiří Komárek cc by sa

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.