Trenta personalità onorate dal presidente slovacco Kiska

Il presidente Andrej Kiska ha assegnato, in una cerimonia che si è svolta l’8 gennaio presso la Filarmonica Slovacca, onorificenze a 30 personalità della vita sociale e culturale. In realtà la cerimonia si sarebbe dovuta tenere il giorno di Capodanno, Giorno della fondazione della Repubblica (Deň vzniku Slovenskej republiky), in cui cadeva il 26° anniversario dell’indipendenza della Slovacchia, ragion per cui il presidente è stato criticato da più parti. Comunque, all’evento erano presenti il capo del Parlamento Andrej Danko, il primo ministro Peter Pellegrini, la presidente della Corte Costituzionale Ivetta Macejková, alcuni ministri e diversi rappresentanti della vita pubblica.

VYZNAMENAL SOM OSOBNOSTI, KTORÉ UROBILI SLOVENSKO LEPŠÍMJe pre mňa osobným potešením a veľkou cťou v mene Slovenskej…

Uverejnil používateľ Andrej Kiska Utorok 8. januára 2019

Nel suo discorso, il presidente Kiska ha detto che la scelta dei cittadini per un riconoscimento di Stato è stata difficile, perché sarebbero molto più numerosi coloro che meritano un premio, «cittadini famosi e cittadini meno noti del nostro paese, di cui possiamo sentirci orgogliosi». Kiska ha sottolineato che il premio è solo il riconoscimento per coloro che con il loro onesto lavoro, straordinario talento e coraggio personale «hanno dato un contributo significativo allo sviluppo del nostro Paese, della sua libertà, cultura e prosperità» e che «meglio rappresentano i valori della nostra società».


Il presidente con il papà di Ján Kuciak e la mamma di Martina Kušnírová

Il capo dello Stato ha aggiunto che queste personalità aiutano a creare, proteggere e sviluppare l’identità comune della Repubblica Slovacca nata dalla comune volontà di porre fine ad un «regime che calpestava i nostri diritti e le nostre libertà» e lo sforzo congiunto per «entrare a far parte dell’Europa democratica e libera».

Alle trenta personalità decorate è stata consegnata la nomina ad uno degli ordini cavallereschi dell Stato, istituiti dopo la nascita della Slovacchia indipendente: in ordine di importanza, l’Ordine della Doppia croce bianca, l’Ordine di Ľudovít Štúr e la Croce di Pribina.

Tre delle onorificenze sono state assegnate “in memoriam” a persone defunte:
Dagmar Burešová, avvocata ceca morta pochi mesi fa, che nel 1969 rappresentò la famiglia di Jan Palach dopo la sua morte e che venti anni dopo fu il primo ministro della Giustizia nella  Cecoslovacchia democratica;
Veronika Terézia Racková, medico e missionaria assassinata in Africa nel 2016;
Ján Kuciakgiornalista investigativo ucciso nel febbraio 2018 per le sue indagini sulla corruzione.

Queste le altre ventisette personalità viventi premiate:

Josef Abrhám, attore ceco
Radoslav Danilák, esperto in architetture hardware
Jana Dubovcová, ex difensore civico e parlamentare
Alexej Fulmek, giornalista
Daniela Hantuchová, ex tennista


Peter Hunčík, psichiatra
Pavel Cheben, scienziato nel campo dell’ottica integrata e della fotonica
Mária Jasenková, oncologa infantile
Jana Juráňová, scrittrice
Darina Kárová, direttrice del festival internazionale di teatro Divadelná Nitra
Zuzana Kumanová, etnografa e storica
Ľubomír Longauer, graphic designer
Dušan Mitana, scrittore
Svetozár Naďovič, ex generale ai vertici delle Forze armate cecoslovacche durante il ritiro delle truppe sovietiche nel 1990-91

Mária Omastová, scienziata nel campo della chimica dei polimeri
Klára Orgovánová, ex rappresentante del governo per le comunità Rom
Roman Patkoló, contrabbassista
Ladislav Snopko, ex ministro della Cultura
Richard Stanke, attore
Marián Valko, scienziato nel campo della chimica fisica
Magdaléna Vášáryová, attrice ed ex parlamentare

Veronika Velez-Zuzulova, sciatrice, campionessa di biathlon

Gyula Zalabai, allevatore selettivo
Katarína Zavacká, avvocato e storica
Miroslav Žbirka, cantante di musica leggera
Jana Želibská, artista
Zuzana Zirkova, giocatrice di pallacanestro

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.