Dieci anni dopo, l’Euro piace a sette slovacchi su dieci

Gli slovacchi si sono abituati all’euro, adottato dalla Slovacchia come valuta nazionale l’1 gennaio 2009, e la maggior parte di loro lo considera un aspetto positivo. Questo indica l’indagine Eurobarometro condotta nell’ottobre 2018, in cui quasi sette slovacchi su dieci, il 68%, percepisce la valuta europea come una buona cosa. Il 79% degli intervistati slovacchi crede che l’euro sia un bene anche per l’intera Unione europea. Nel frattempo, quasi tre quarti dei cittadini slovacchi (73%) si dichiarano aperti a un eventuale ritiro delle monetine da 1 e 2 centesimi di euro.

Un alto livello di soddisfazione per l’introduzione dell’euro in Slovacchia è condivisi dalla grande maggioranza del mondo economico. Come scritto ieri qui, l’83% di tutte le imprese slovacche si dice contento di poter usare l’euro. Tra i vantaggi più graditi della valuta unica la rimozione del rischio di cambio e una generale semplificazione degli scambi internazionali. Il presidente della Camera di commercio e industria slovacca (SOPK) Peter Mihok aggiunge tra i benefici una maggiore stabilità monetaria per il paese, e la riduzione dei costi di transazione che è elemento significativo per un’economia fortemente orientata all’export come quella della Slovacchia.

(Red)

Foto pixabay CC0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.