Siglato accordo per due nuovi ponti tra Slovacchia e Ungheria

Saranno costruiti due nuovi ponti saranno tra Slovacchia e Ungheria, in base a un accordo firmato ieri tra il ministro dei Trasporti slovacco Árpád Érsek (Most-Hid) e il sottosegretario ungherese László Mosóczi del ministero per Innovazione e tecnologia, che prevede che i due paesi condivideranno in parti uguali i costi di progettazione e costruzione. Le due infrastrutture transfrontaliere «contribuiranno a sviluppare l’economia, il turismo e in generale la cooperazione tra i comuni interessati e nella regione adiacente», ha detto il ministro Érsek.

Il primo dei due progetti unirà i villaggi di Dobrohošť nella Slovacchia occidentale con l’ungherese Dunakiliti attraverso un nuovo ponte per pedoni e ciclisti sopra il Danubio. Alla Slovacchia l’infrastruttura costerà circa 4,9 milioni di euro. Inizialmente qui avrebbe dovuto funzionare tra le due sponde un traghetto, ma le frequenti fluttuazioni del livello del vecchio letto del Danubio hanno fatto decidere per la costruzione di un ponte, il cui finanziamento è previsto dal programma di cooperazione transfrontaliera INTERREG-A Repubblica Slovacca – Ungheria 2014-2020.

Il secondo ponte, questa volta sul fiume Ipeľ, permetterà di collegare la località di Vrbovka, nella Slovacchia centrale, al villaggio ungherese di Őrhalom. Si tratterà di un ponte stradale aperto sia agli automezzi che a ciclisti e pedoni, il costo per la Slovacchia ammonterà a circa 1,2 milioni. La preparazione e la costruzione del ponte saranno in gran parte finanziati dallo stesso programma di cooperazione transfrontaliera INTERREG-A.

(Red)

Foto pexels

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.