I deputati votano Kažimír nuovo governatore della Banca Centrale

Il Parlamento ha approvato la scorsa settimana una proposta del governo per nominare l’attuale ministro delle Finanze e vice primo ministro Peter Kažimír a nuovo governatore della Banca Centrale Slovacca (NBS) a partire da marzo 2019. Il voto,  a scutinio segreto e procedura parlamentare accelerata, ha visto 86 deputati a faovore, 40 contrari e 12 astenuti. In aula è anche stata approvata un’altra proposta per la nomina di Jozef Hudak, membro del Partito nazionale slovacco (SNS), a nuovo vice governatore di NBS.

Il governatore in carica della Banca Centrale Jozef Makúch, il cui mandato scadrebbe nel 2021, ha annunciato la scorsa settimana i voler lasciare il suo incarico a marzo. Da tempo il ministro Kažimír era considerato il candidato più naturale per la carica, cui lui stesso aveva detto di essere interessato. Con il nuovo incarico in arrivo, Kažimír aveva preannunciato la sua intenzione di lasciare la politica attiva dopo sei anni a capo del dicastero delle Finanze.

Il primo ministro Peter Pellegrini, compagno di partito di Kažimír e anch’egli vicepresidente di Smer-SD, ha detto alla commissione parlamentare Finanze che il governo non potrebbe scegliere un governatore migliore per la Banca nazionale, dotato peraltro di caratteristiche sia professionali che morali e umane che ne fanno il candidato perfetto. Il premier ha lodato il ministro, dicendosi addolorato del suo abbandono, «perché la Slovacchia non ha avuto un ministro delle Finanze migliore negli ultimi 25 anni».

Kažimír, 50 anni di Košice, è stato sottosegretario alle Finanze nel primo governo Fico (2006-2010), per essere promosso a ministro nello stesso dicastero ininterrottamente per i successivi due governi, dalla primavera 2012. Nell’ultimo anno ha ottenuto due riconoscimenti internazionali: è stato nominato ministro europeo delle Finanze dalla rivista The Banker e miglior ministro delle Finanze della regione dell’Europa centrale e orientale da parte della rivista GlobalMarkets. Lo scorso anno Kažimir si era candidato a guidare l’Eurogruppo, ma non gli era andata bene. Il suo nome era uscito anche qualche mese fa come potenziale nuovo membro nell’esecutivo della BCE.

Entrambe le nomine dovranno essere convalidate ufficialmente dal presidente della Repubblica Andrej Kiska.

(Red)

Foto EU2016SK CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.